Gorgonzola Dop e i suoi numeri da record!!

Si è svolta nei giorni scorsi presso l’hotel Westin Palace di Milano l’Assemblea dei soci del Consorzio per la tutela del Gorgonzola, il formaggio simbolo della nostra tradizione apprezzato in tutto il mondo. Il presidente del Consorzio Renato Invernizzi ha illustrato i dati di produzione ed export relativi al gorgonzola dop e ha effettuato una panoramica sull’attività svolta dal Consorzio nell’ultimo anno.

Il gorgonzola o lo zola, come è affettuosamente denominato nelle nostre famiglie, sta vivendo un trend decisamente positivo considerato che la produzione è aumentata dell’ 1,3% rispetto all’anno precedente, mentre l’incremento delle esportazioni segna addirittura uno sfavillante 13%. In totale sono state prodotte oltre 4 milioni e 500mila forme (+57% rispetto al dato precedente) migliorando i risultati del 2014 che tuttora è ricordato come l’anno record del gorgonzola. Il mercato di riferimento per l’export resta l’Unione Europea, con Francia e Germania che assorbono il 40% dell’esportazione continentale.

Durante la kermesse Il consulente scientifico del Consorzio Gorgonzola Erasmo Neviani insieme a Monica Giroli, nutrizionista del Centro Cardiologico Monzino IRCCS di Milano, hanno presentato il booklet “Gorgonzola Dop: Buono da sapere, ottimo da gustare” edito dal Consorzio, utile a sfatare quei tanti luoghi comuni che bollano il formaggio e in particolare il gorgonzola come alimento sconsigliato.

I numeri record del Gorgonzola Dop

La realtà è ben diversa: il gorgonzola è un prodotto salubre, dai cospicui valori nutrizionali e capace addirittura di indurre piacere e felicità essendo catalogato come “mood food”, sarebbe a dire quei cibi che contengono tra le altre cose il triptofano, aminoacido che può contribuire a migliorare il nostro umore.

L’evento è stato impreziosito dall’intervento dello chef Antonino Cannavacciuolo che ha dato vita a uno show-cooking insolito facendo cucinare a due persone presenti fra il pubblico dei fiori di zucca ripieni al gorgonzola.  

Profondamente radicato nella tradizione culinaria italiana, il gorgonzola dop viene prodotto per il 68% in Piemonte, in particolare nella provincia di Novara, e per il 32% in Lombardia, sempre nelle due squisite varianti: Dolce e Piccante.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *