Veg burger alla quinoa, un concentrato di salute

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
veg burger

Leggero, salutare e veloce da preparare!

L’alimentazione vegetariana non è più una moda passeggera. Sono sempre di più le persone che abbracciano questo regime alimentare non solo per motivi etici, ma anche per questioni di salute (un recente studio dell’Università di Oxford ha sottolineato che l’adozione di un regime alimentare vegetariano potrebbe portare a una riduzione consistente della mortalità, pari a circa 8 milioni di morte in meno da qui al 2050).

Scegliere di mangiare vegetariani  non significa certo rinunciare a gusto e creatività in cucina! Se non ci credete non vi resta che dare un’occhiata alla ricetta del burger alla quinoa.

Quinoa, un falso cereale alleato della salute

I cereali sono in generale ottimi alleati della salute. Ne esiste uno, che è un falso cereale, che raccoglie però tantissime proprietà e che è in grado di apportare benefici che hanno pochi uguali. Sto parlando della quinoa, la cui assunzione è sinonimo di apporto di energia e di un vero e proprio regalo all’efficienza del sistema immunitario.

Ricchissima di antiossidanti come flavonoidi e vitamina E, la quinoa è una soluzione perfetta quando si tratta di combattere l’azione dei radicali liberi, nemici della bellezza della pelle in quanto principali cause dell’invecchiamento dei tessuti.

Priva di glutine e contraddistinta dalla presenza di acidi grassi polinsaturi, la quinoa è una soluzione perfetta per chi soffre di celiachia e vuole prendersi cura della propria salute, senza trascurare la prevenzione dell’apparato cardiocircolatorio.

Tutte le proprietà della barbabietola

Parlare della barbabietola significa chiamare in causa una pianta caratterizzata da proprietà benefiche importantissime, sulle quali si stanno effettuando studi internazionali ormai da tanti anni.

Inizio quindi con il ricordare le proprietà antitumorali, che riguardano soprattutto la prevenzione di neoplasie a carico del seno e della prostata (in questi casi è molto efficace l’assunzione di estratto di barbabietola).

Come ho già ricordato, la barbabietola è una pianta che permette di prendersi cura in maniera completa della propria salute, come dimostra la presenza delle saponine, sostanze che ricoprono un ruolo fondamentale nell’eliminazione delle sostanze lipidiche e nel miglioramento del livello di purificazione dell’organismo.

Le proprietà della barbabietola non finiscono certo qui, ma comprendono anche l’azione nei confronti del sistema immunitario, la cui efficienza può essere implementata grazie all’assunzione di vitamina C, presente in quantità molto importanti in questa pianta straordinaria, che è ingrediente principale di tantissime ricette vegane e vegetariane.

Questo burger è una di queste e, vi assicuro, darà un tocco di unicità alla vostra prossima cena. Ricordo  anche che, scegliendo il parmigiano reggiano 36 mesi senza lattosio, può essere proposto anche a chi soffre d’intolleranza a tale zucchero. Quindi ad un brunch potete accontentarli un po tutti e facendo attenzione a distinguerli.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr quinoa già cotta
  • 100 gr barbabietole precotte
  • 80 gr di germogli
  • 1 scalogno
  • 100 gr di parmigiano reggiano Verdiano grattuggiato
  • 1 uovo
  • q.b. sale e pepe macinato al momento
  • q.b. insalata novella fresca
  • 6 panini piccoli aperti e tostati gluten free

Procedimento

  1. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Tagliate la barbabietola a dadini. Fate rosolare lo scalogno in una padella e quando si sarà ammorbidito  aggiungete la barbabietola.
  2. Trasferite il tutto in una ciotola, aggiungete il parmigiano e la quinoa e regolate di sale e pepe. Lasciate raffreddare del tutto, poi unite l'uovo.
  3. Se risultassero troppo morbidi potete aggiungere del pangrattato gluten free. Lavate e asciugate l'insalata e i germogli.
  4. Con il composto formate 6 hamburger alti 2,5 cm e pressate li bene. Adagiateli su di una teglia ricoperta dall'apposita carta e infornate. Dopo qualche minuto girateli dall'altro lato.
  5. Potete comporre il panino mettendo come base dell'insalata , un hamburger, della salsa di yogurt o dei germogli o della guacamole e per finire ancora dell'insalatina.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *