Pizza con grano saraceno, una delizia intramontabile

Pizza al grano saraceno, la variante di un piatto classico perfetta per i celiaci

Quando si soffre di problemi di cattivo assorbimento del glutine si incontrano spesso problemi quando si esce a mangiare. Oggi, per fortuna, la sensibilità nei confronti di chi vive ogni giorno questa condizione è cresciuta.

I locali propongono infatti ingredienti privi di glutine e ricette perfette per chi non riesce ad assorbirlo a livello intestinale. Ma pochi di questi preparano la pizza al grano saraceno, una delizia super classica e intramontabile!

La variante non toglie nulla al sapore della ricetta tradizionale e permette anche a chi soffre di celiachia di assaporare uno dei piatti simbolo della cucina italiana, la cui ricetta ha reso famoso il nome del nostro Paese nel mondo.

Benefici del grano saraceno, alleato della pressione ematica e ottima fonte di proteine

Il grano saraceno non è solo una soluzione perfetta per chi vuole mangiare senza glutine. Si tratta anche di una soluzione benefica, in grado di migliorare la salute del corpo agendo su diversi fronti. Il primo riguarda il controllo della pressione ematica, grazie all’alto contenuto di magnesio.

Caratterizzato da un alto valore proteico – paragonabile a quello della soia – il grano saraceno è consigliato nelle diete ricostituenti. Grazie alla mancanza di grassi animali, le sue proteine sono fantastiche per la salute del cuore e possono rappresentare una valida alternativa per sostituire parte dell’apporto di carne rossa, un alimento da consumare con molta attenzione.

Il grano saraceno contiene inoltre un principio attivo conosciuto con il nome di chiroinositololo, che ha un’influenza benefica sul controllo della glicemia. Gli studi eseguiti in merito non sono tantissimi, ma quelli che per ora sono stati fatti parlano di un considerevole abbassamento, il che è ottimo soprattutto per chi soffre di diabete o vuole prevenirlo.

Cos’è la farina di Guar?

Tra gli ingredienti di questa pizza al grano saraceno è presente la farina di Guar. Chi sa di preciso di cosa si tratta? Comincio a entrare nel dettaglio delle sue caratteristiche parlando del fatto che deriva dall’omonima pianta, per la precisione dai suoi frutti.

Il suo ruolo principale in cucina è quello di addensante. La si può infatti trovare in prodotti come le carni in scatola e le bibite. I vantaggi del suo utilizzo sono legati a diversi aspetti, che vanno dalla ricchezza di fibre, fondamentale per tenere sotto controllo la regolarità intestinale, alla mancanza di glutine, congeniale per dare consistenza all’impasto della pizza per celiaci.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di tapioca
  • 150 g di amido di riso
  • 8 g di sale
  • 12 g di farina di semi di guar
  • 15 g di lievito di birra
  • 80 ml di olio extravergine di oliva
  • 350 ml di acqua
  • Passata di pomodoro q.b.
  • Mozzarella Accadi  q.b.

Procedimento:

Pesate gli ingredienti uno ad uno, seguendo esattamente l’ordine che trovate nella ricetta. Uniteli tutti, tranne l’acqua, in un recipiente capiente.

Mescolate e, lentamente, aggiungete l’acqua poco a poco. Lavorate fino a quando il liquido sarà completamente assorbito, formando un impasto liscio e compatto.

Avendo cura di tenere sempre le mani umide, in modo da lavorare senza che l’impasto si attacchi continuamente alle vostre dita, dividete il panetto di pasta in quattro parti. Posizionate ognuna delle parti su una teglia dal diametro di 25 cm che avrete unto precedentemente.

Lasciate riposare l’impasto per una decina di minuti, poi iniziate a stenderlo esercitando una leggera pressione con le mani e facendo molta attenzione a non strapparlo. L’impasto dovrà arrivare a coprire l’intera superficie della teglia.

Lasciate lievitare l’impasto per circa due ore.Una volta terminata questa fase, preriscaldate il forno a 250° statico o 230° ventilato.Ricoprite la superficie dell’impasto con la passata di pomodoro e cuocete per 8 minuti.

Togliete le pizze dal forno e ultimate con la mozzarella precedentemente spezzettata. Ripassate in forno le pizze per circa due minuti, fino a quando il formaggio non sarà sciolto e filante.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *