Cos’è Paleo Dieta? Scopriamola a S.Valentino!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    2 persone
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    15 Minuti
  • Tempo Totale
    45 Minuti
paleo dieta

Perfetta per gli intolleranti e per portare a tavola un dolce diverso dal solito!

San Valentino non è forse simbolicamente un’occasione per re-innamorarsi del mondo e di quello che possiamo scoprire??!!

Il mondo delle intolleranze ha molti aspetti in comune con il mondo della Paleo

Ma spieghiamo in breve cos’è. Intanto il nostro motto è: filosofia di vita! Paleo viene da paleolitico e si ispira alle abitudini dell’uomo cacciatore-raccoglitore.

Ci sono innumerevoli ragioni che giustificano questo tipo di approccio. Motivazioni evoluzionistiche, scientifiche, ma anche storiche, antropologiche, artistiche e naturalistiche.

L’uomo si è evoluto per due milioni e mezzo di anni mangiando carne, pesce, erbe, radici e frutti.

Solo 10.000 anni fa e cioè con l’avvento delle attività che hanno caratterizzato il Neolitico: agricoltura e allevamento, l’uomo ha iniziato a cambiare la sua alimentazione, ma l’evoluzione genetica, che ci permetterà di assimilare i nuovi cibi, non è ancora avvenuta!

Paleo ci consiglia sull’alimentazione, sulle attività fisiche ma anche sulle abitudini di vita all’aria aperta, sullo stare nella natura.

Paleo è anche uno stile di vita alimentare detto “dieta paleo” o “paleo dieta” dove il termine dieta è inteso nella sua accezione originaria, deriva infatti dal greco “díaita” = di “stile di vita”, “modo di vivere”, anche il digiuno paradossalmente fa parte della dieta.

I padri della dieta paleo sono il Prof. Loren Cordain autore di “The Paleo Diet” e Robb Wolf autore di “La paleo dieta”. Wolf, sul suo sito ufficiale alla domanda:

“What Is The Paleo Diet?”, risponde così:

“The Paleo diet is the healthiest way you can eat because it is the ONLY nutritional approach that works with your genetics to help you stay lean, strong and energetic! Research in biology, biochemistry, Ophthalmology, Dermatology and many other disciplines indicate it is our modern diet, full of refined foods, trans fats and sugar, that is at the root of degenerative diseases such as obesity, cancer, diabetes, heart disease, Parkinson’s, Alzheimer’s, depression and infertility”.

Quali cibi mangiano i moderni uomini della pietra? Verdura, frutta fresca e secca, semi, grassi buoni, carne e pesce. Cosa non mangiano? Cibi raffinati, zucchero, latticini animali, cereali e legumi.

Tra l’altro è una dieta perfetta per i celiaci e gli intolleranti al lattosio!!

Se vuoi saperne di più visita il sito www.associazionepaleoitalia.com, ma ora… spazio alla ricetta!

 

Ingredienti per 2 persone

Per la crema rosaceae

  • 70 gr. mandorle
  • 200 ml acqua
  • 1 cucchiaio petali di rose (meglio se Rosa Damascena)

Per 4 grandi biscotti

  • 20 gr. farina di mandorle (potete usare quelle avanzate dal latte!)
  • 30 gr. nocciole tagliate grossolanamente
  • 1 nr. uovo
  • 2 cucchiai miele millefiori
  • 2 cucchiai cacao amaro
  • 10 gr. cocco grattuggiato

Procedimento

  1. In una ciotola mettere a bagno le mandorle con l’acqua per almeno un’ora.
  2. Passato questo tempo frullare il tutto e separare tramite un filtro il latte dalla farina.
  3. In un tegamino versale il latte ottenuto, scaldarlo e lasciare in infusione per qualche minuto i petali profumatissimi della damascena.
  4. Filtrare, rimettere il latte nel tegamino e aggiungerci e restanti ingredienti e cioè la vaniglia, il miele e l’agar agar. Mischiare e portare a ebollizione per un paio di minuti fino a che non si raddensi.
  5. Versare la crema nelle coppette e lasciare raffreddare. Nel frattempo prendere una ciotola e mettere la farina di mandorle, le nocciole, il cacao, il cocco, l’uovo e il miele. Mischiare per ottenere un composto abbastanza solido.
  6. Scaldare il forno a 180°. Con l’impasto preparare le forme del cuore su una teglia aiutandosi con dei coppapasta e ricordandosi di fare dei buchini nella parte superiore.
  7. Infornare per 15 minuti ca. Prima di decorare i biscotti lasciarli raffreddare, spalmarci uno strato fine di crema di nocciole o di mandorle e attaccarci le gocce o le scaglie di cioccolato fondente!
  8. Prima di servire, fate passare un bel nastro rosso dentro ai buchini dei due cuori, inzuppateli nella crema, legate il nastro a formare un fiocco.

Un’idea per decorare

Vi consigliamo di decorare i vostri biscotti con una crema di nocciole, di mandorle, oppure con delle gocce di cioccolato fondente!

Buon S.Valentino a tutti!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *