Pane alle olive taggiasche: fragranza dei campi e miniera di antiossidanti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    3 pani
  • Tempo Totale
    2 Ore 50 Minuti
Pane Olive Taggiasche  e

Olive taggiasche: le olive nobili e salutari che fanno da scudo al nostro organismo

Pane alle olive taggiasche: fragranza dei campi e miniera di antiossidanti. Le proprietà del pane a beneficio della nostra salute sono ampiamente riconosciute, nonché confermate anche in campo medico: il pane rappresenta, insieme alla pasta, l’ingrediente leader della nostra dieta mediterranea.

L’abitudine di aggiungere all’impasto del pane le olive non è certo di nuova fattura: tale tradizione risale alla notte dei tempi.

Trattasi di un abbinamento che si rivela particolarmente apprezzabile dal punto di vista gastronomico, e non solo: come è immaginabile, sotto il profilo nutrizionale i vantaggi sono davvero lodevoli.

Apprezzatissime le olive taggiasche, che, a dispetto delle avversità climatiche che segnano la regione in cui esse sono principalmente prodotte, ossia la Liguria, vantano una produttività elevata e costante ed in ogni caso irrinunciabile, per via del loro essere molto aromatiche, specie se consumate a crudo o nel pane.

Pane: gloria dei campi, ricchezza delle nostre tavole

Recita bene una vecchia poesia dedicata al pane, tratta dall’epoca risalente: “amate il pane, cuore della casa, profumo della mensa, gioia del focolare”. Oggi, a dispetto del tempo, il rispetto per il pane è rimasto inalterato, anzi, si assiste ad una rivalutazione nelle abitudini alimentari di intere famiglie che lo preferiscono addirittura alla pasta.

Questa è una delle ragioni per le quali se ne trovano in commercio davvero tantissime varianti, che non fanno che corroborare la sua validità in termini di valori nutrizionali. Il pane, per via del lievito di birra in esso contenuto, si rivela ricco di proteine e di vitamine del gruppo B, fondamentali per il corretto funzionamento muscolare.

Non trascurabile è anche l’apporto di potassio, che arriva a toccare i 129 mg per ogni 100 gr di prodotto, fermo restando la presenza in esso di altri importanti sali minerali.

Olive taggiasche: le olive nobili e salutari che fanno da scudo al nostro organismo

Il ruolo che le olive assumono nella nostra dieta ha davvero dell’incredibile: basti pensare al condimento più nobile che permea la nostra dieta mediterranea, l’olio extravergine di oliva.

Miniera di antiossidanti, nessun condimento al mondo può eguagliare il frutto della spremitura delle olive, considerato un vero e proprio patrimonio da preservare e tutelare dagli attacchi delle falsificazioni ingannevoli.

Le olive sono state di recente sottoposte a numerose ricerche finalizzate a verificare la presenza di altri potenziali effetti benefici: di recente, ad esempio, è stato dimostrato un nesso di causalità tra il consumo di olive, specie le taggiasche, e la riduzione dell’insorgenza oltre non solo del cancro, ma anche dell’osteoporosi.

Per tutti coloro che ravvisano nel pane un alimento irrinunciabile sulle proprie tavole, ecco di seguito presentata la straordinaria ricetta del pane alle olive taggiasche.

 

Ingredienti per 3 pani

  • 500 gr farina tipo 0
  • 800 gr olive taggiasche in salamoia
  • 25 gr lievito di birra fresco
  • 50 gr acqua tiepida
  • 25 gr olio extravergine di olive taggiasche
  • 10 gr sale fino

Procedimento

  1. Sciacquate le olive, snocciolatele e ponetele in una ciotola

    In una ciotola fate sciogliere il lievito con l’acqua tiepida e aggiunge tanta farina quanta ne basta per ottenere una pastella molto consistente che fate  lievitare fino a che ha raddoppiato il suo volume.
  2. Su di una spianatoia impastate la farina con l’olio, il sale e un po’ di l’acqua tiepida. Quando è ben amalgamata aggiungete l’impasto con il lievito, lavorate ancora bene l’impasto.

    Dopo alcuni minuti unite il sale e dopo altri 5 minuti le olive snocciolate. Continuate a impastare finché le olive saranno ben incorporate nell’impasto.
  3. Infarinate leggermente, ottenuto, ponetelo in una terrina e incidetelo con un taglio a croce. Copritelo con un canovaccio pesante inumidito e lasciate lievitare per circa 2 ore o finché il volume sarà raddoppiato.

    Mette l‘impasto su di una spianatoia infarinata, lavoratelo di nuovo e dategli la forma di un filoncino che farete lievitare per almeno 30 minuti in un ambiente caldo.

    Scaldate il forno a 210 °C, abbassatelo a 190 °C e cuocete il pane per circa 25 minuti. Il tempo di cottura varia a seconda del tipo di forno e delle dimensioni dei pani.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *