Frittatine di orata: un modo goloso di presentare il pesce sulle nostre tavole

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
Frittatine di orata al forno

Omega 3: perché ricorrere al consumo di capsule?

La nostra alimentazione è caratterizzata da alimenti che fanno davvero bene al nostro organismo ma che, almeno stando al noto principio per cui le cose più gustose sono sempre quelle che fanno male, non sono poi così appetitose. Ebbene, ecco un’eccezione a questo sano principio: le frittatine di orata al forno.

Un modo delizioso di preparare il pesce che può essere apprezzato in questa veste anche dai più piccoli. L’orata, di per sé leggera, in questa preparazione viene lessata e quindi risulta ancora più digeribile anche per gli anziani. 

Orata: alimento principe per i più piccoli

L’alimentazione del bambino è lo strumento più importante con il quale concorrere ad una sua crescita sana ed equilibrata.

Nella dieta dei più piccoli è imprescindibile la presenza di proteine, sali minerali ed Omega 3.

L’idea che il pesce non sazi a sufficienza, almeno quanto siano in grado di fare carne e pasta, è divenuto uno stereotipo: è questa una delle ragioni che ne funge da deterrente all’acquisto ed al consumo.

L’Italia è sotto la media mondiale nel consumo di pesce e il monito degli esperti nel campo della medicina, affinché venga incrementato il consumo di pesce, si fa sempre più forte.

D’altro canto esistono molte ricette che consentono di rendere più appetibile il pesce sulle nostre tavole, una di esse è proprio quella rappresentata in questa sede: frittatine di orata al forno.

L’orata, annoverata per le sue caratteristiche tra i pesci più pregiati, è però allo stesso tempo molto facile da reperire presso pescherie e banchi alimentari, dunque non esiste occasione che non sia gradita per favorirne la preparazione.

Omega 3: perché ricorrere al consumo di capsule?

Il consumo di perle di Omega 3, note a tutti per la loro forma singolare, si è intensificato in questi ultimi anni. Complice, naturalmente, la brutta abitudine di ricorrere ad integratori lì dove anche un mutamento dell’alimentazione potrebbe giovare senza grandi stress. Anzi.

Molti studi dimostrano che perseverare in un’alimentazione corretta può abbattere del 70% la necessità di ricorrere a farmaci.

Si pensi al colesterolo, ad esempio: basterebbe, in molti casi, intervenire sulla dieta per prevenirlo, stessa cosa dicasi per diabete, glicemia, anemia, ecc …

Perché dunque assumere integratori, o farmaci, a meno che non si renda proprio necessario farlo,  quando si possono consumare direttamente a tavola le fonti che, in maniera naturale e genuina, aiutano il nostro organismo a funzionare correttamente?

Per chi intendesse cimentarsi nella realizzazione di questo sfizioso piatto, che vede l’orata indiscussa protagonista, ecco di seguito ingredienti e preparazione.

 

Ingredienti per 4 persone

Ingredienti

  • 400 gr filetti di orata
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio panna di riso
  • 1 rametto timo fresco o un cucchiaino di timo essiccato
  • 1 scalogno
  • q.b. pane grattugiato senza glutine
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale

Procedimento

Preparazione

  1. Tagliate a dadini i filetti di orata. In una ciotola capiente, con una frusta montate le uova per qualche minuto e incorporatevi  la panna, il timo, lo scalogno finemente tritato, un pizzico di sale, i filetti di orata e con un cucchiaio amalgamare il tutto. Se il composto rimane troppo morbido aggiungete del pangrattato per addensarlo.
  2. Con un pennellino ungete leggermente delle piccole teglia antiaderenti spennellando bene anche i bordi.

    Con le mani formate delle polpette, passatele nel pangrattato  e mettetele nelle teglie schiacciandole delicatamente  perché si distribuisca bene e in modo uniforme.
  3. Mettete le teglie in forno già caldo a 190° e fate cuocere le polpette  per una decina di minuti fino a che la superficie sarà leggermente dorata. Giratele, fatele dorare anche dall’altro lato

    Toglietele subito dal forno e dalla teglia e servitele calde.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *