Ferrari Formaggi: un inno alla tradizione italiana

Se pensiamo alla ricchezza della cucina italiana non possiamo non fare riferimento al formaggio, un alimento grazie al quale è possibile apprezzare l’unicità della nostra tradizione gastronomica.

Ferrari Formaggi è un brand che ha fatto propria questa filosofia, e che propone al pubblico dei mix davvero speciali.

Ferrari Formaggi: alla scoperta dei Gran Mix

I Gran Mix di Ferrari Formaggi sono per me degli alleati insostituibili ai fornelli. Quando ho poco tempo e devo preparare qualcosa di sfizioso per amici, figli o nipoti ricorro spesso a questi prodotti, che considero ottimi nelle ricette dei tortini a base di verdure. Quando si parla dei Gran Mix di Ferrari Formaggi si può spaziare tra numerose alternative, che vanno dal Gran Mix Classico, caratterizzato dalla combinazione di formaggi simobolo della tradizione italiana, come per esempio il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano, a opzioni com il Gran Mix mozzarella e provolone, che consente di insaporire in poco tempo pizze e focacce.

A volte basta un tocco semplice e speciale per dare carattere a un piatto e il formaggio aiuta tantissimo a riuscirci. Posso solo dire grazie ai Gran Mix di Ferrari Formaggi per avermi tirata fuori dai guai in tante situazioni, e per avermi consentito di strappare un sorriso ai miei ospiti anche quando ho organizzato cene e pranzi in pochissimo tempo!

Ferrari Formaggi: come utilizzare i Gran Mix

I Gran Mix di Ferrari Formaggi, che strizzano l’occhio anche a prodotti della tradizione elvetica come l’Emmentaler, sono la chiave che permette di dare una svolta a una cena in maniera semplice e gustosa. Io li utilizzo in tantissime situazioni: come ho già detto mi piace molto includerli nelle ricette dei tortini salati a base di verdure – nella foto sopra potete vederne alcuni fatti con le zucchine – ma li considero ottimi anche per le torte salate più complesse (in questi casi consiglio vivamente il Gran Mix ricotta salata e Tilsit, perfetto per insaporire anche la pasta fresca).

La storia di Ferrari Formaggi è un esempio di come l’eccellenza italiana, quando alla base ci sono passione, voglia di comunicare in maniera chiara e ricerca costante della qualità, possa raggiungere e mantenere un successo internazionale.

Successo a cui voglio dire ancora una volta grazie, perché senza i Gran Mix di Ferrari Formaggi molte delle mie ore in cucina sarebbero state davvero al cardiopalma, con il dubbio fino all’ultimo e con poche idee per personalizzare i piatti da proporre alle persone che amo!

Potete anche preparare una degustazione di formaggi con le varie salsine e cremine, guardate qui. Se anche voi preparate una bella tavola con questi formaggi pubblicatele con gli hastag #cheesetogether e #ferrariformaggi cosi potro’ vederli e condividerli. Aspetto le vostre foto!

Foto 07-12-15, 15 19 34
Ingredienti per 6/8 persone

  • 1 sfoglia di pasta brisée 
  • 6 zucchine
  • 270 g di mozzarella di bufala La Perla
  • 80 g di formaggio grattugiato GranMix
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. pane grattugiato gluten free
  • 20 gr. di burro
  • q.b. sale

Preparazione

Lavate e spuntate le zucchine e tagliatele a dadini piccoli. Stendete la pasta e tagliatela con un coppapasta circolare del diametro di circa 11/12 cm. Imburrate 8 piccole tortiere di ceramica del diametro di circa 9/10 cm e rivestitele con i cerchi di pasta ritagliata.

Pizzicate il fondo con i rebbi di una forchetta. Cospargete il fondo con il pangrattato;  sistemate uno strato uniforme di zucchine. Mettete sopra un terzo della mozzarella tagliata a dadini e ben sgocciolata, un pizzico di sale e cospargete con il mix di formaggio grattugiato.

Fate un altro strato di zucchine, sistematevi sopra altra mozzarella, salate leggermente e cospargete ancora del formaggio grattugiato. Per ultimo, sistematevi sopra la mozzarella rimasta e coprite con del pangrattato, il mix grattugiato molto abbondante, olio e qualche fiocchetto di burro.

Cuocete i vostri tortini in forno già caldo a 180° per 35 minuti circa. Se il tortino dovesse scurirsi troppo ma non è ancora cotto, copritelo con l’alluminio e proseguite la cottura. A cottura ultimata, togliete dal forno, lasciate intiepidire, poi servite subito.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *