Chufa: direttamente dalla Spagna una potente miniera di sali minerali

Chufa: direttamente dalla Spagna una potente miniera di sali minerali. I prodotti che vengono dall’estero si sono rivelati da sempre, ma ancor più negli ultimi anni, un vero toccasana per il nostro benessere psico-fisico: questa allettante scoperta ha fatto maturare l’idea di attingere sempre più ingredienti nuovi per noi, con implicazioni vantaggiose anche dal punto di vista gastronomico.

Basti pensare alla Chufa, che, direttamente dalla Valencia, ha trovato in Italia unanime consenso tra le fila degli amanti dei prodotti sani e genuini.

Si tratta di un tubero dal sapore dolciastro che oggi trova largo impiego sulle nostre tavole a motivo delle sue valide caratteristiche nutrizionali.

Horcata: la bevanda genuina al sapore di nocciola

Tra le varie preparazioni che la vedono protagonista la chufa è particolarmente apprezzata assunta come bevanda: Horchata, ecco il nome del latte vegetale ad alto tasso energetico che si ricava dalla chufa, una bevanda questa nota, oltre che per il suo sapore, anche per il suo elevato apporto di sali minerali quali fosforo e potassio e vitamine, specie del gruppo E e C.

L’Horcata può essere preparata con estrema facilità anche a casa e per giunta da tutti, visto che essa può essere consumata regolarmente anche dai soggetti intolleranti al lattosio ed al glutine.

Il suo sapore, che si avvicina molto a quello della nocciola e della mandorla, si rivela vellutato e dolce, ragion per cui non ha bisogno di essere dolcificato.

Usi, impieghi e modalità di conservazione

E’ bene precisare che il sapore dolciastro della Chufa rappresenta un mero fattore organolettico: questo tubero, a ben vedere, non possiede un’eccessiva quantità di zuccheri, rivelandosi di contro, a causa della presenza in esso di arginina, fonte naturale di insulina, indicato anche per i diabetici.

La chufa, come anticipato, ben si presta a rappresentare ingrediente leader di una straordinaria bevanda, l’Horcata appunto, ma sono molti coloro che sono soliti conservare questi piccoli tuberi in barattoli con miele, ingrediente questo che ben si sposa con la chufa, in quanto in grado di valorizzarne ancor più il sapore.

Non volendovi rinunciare neppure in estate, molti sono soliti prepararla come un’orzata: la preparazione è estremamente semplice, in quanto sono necessari solamente farina di chufa, zucchero ed acqua, ingredienti che vanno mischiati tra loro senza nessuna operazione aggiuntiva e poi riposti in ghiacciaia prima di servire.

 

 

 

Condividi!

Un commento a “Chufa: direttamente dalla Spagna una potente miniera di sali minerali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *