Cannavacciuolo Café & Bistrot e la nuova sfida nel campo della formazione dei futuri cuochi

La cucina è un’arte, come tale essa va alimentata, curata e, a monte, appresa.

In cucina, almeno di non voler improvvisare, esistono delle precise regole, perché essa sottende tutto un patrimonio culturale, di tradizioni preziose che non può essere sottovalutato né, tantomeno, messo a tacere.

E’ proprio sulla base di questa inconfutabile realtà che, oggi più che mai, si sta facendo strada una prassi sempre più diffusa, della quale non ci si può che compiacere: quella della formazione di giovani futuri cuochi.

Le iniziative sono tante, e in questo periodo quella più clamorosa ha visto quale straordinario background il il nuovo locale Cannavacciuolo Café & Bistrot a Novara, piazza Martiri della Libertà 1, che prende il nome dell’omonimo fondatore, il famoso chef Antonino Cannavacciuolo.

La formazione in cucina si fa social-learning

La nostra cultura sta mutando, inutile negarlo, il suo nuovo asset è tutto social nonché orientato all’ottimizzazione dei rapporti a distanza.

Cannavacciuolo ha fatto propria questa realtà, dando alla formazione culinaria dei nuovi giovani futuri cuochi una connotazione trend.

Il trend è social? La formazione si fa social.

La formazione ha sempre più luogo da remoto? Ed anche quella che involge la preparazione di pietanze in cucina lo diventa.

Tutto merito di Cannavacciuolo, da sempre attento alle nuove dinamiche che permeano la nostra cultura e, più in generale, il nostro vivere sociale del quale la cucina ne è la rappresentazione più piena.

Una location per ogni occasione

Cannavacciuolo non poteva scegliere luogo migliore per inaugurare l’incontro mirato a presentare le dinamiche di questo corso formativo: egli ha infatti pensato al suo nuovo locale Cannavacciuolo Café & Bistrot a Novara.

L’incontro, tenutosi in data 24 novembre 2015, ha avuto inizio con una conferenza stampa con i vertici del CEF, acronimo di Centro Europeo di Formazione, leader nella formazione a distanza, ed ha visto al seguito aperta una degustazione pensata per l’occasione proprio dallo chef Cannavacciuolo. A lui l’onore ed il merito di aver concepito un evento in grado di diffondere in maniera capillare, entusiasmante e coinvolgente una realtà tutta nuova, ossia quella della formazione ossequiosa dei canoni “social” del momento.

Orgogliosi di queste nuove iniziative, che conferiscono alla formazione culinaria una dimensione sempre più nobile ed autentica, rimaniamo in attesa di conoscere i nuovi sviluppi di questa iniziativa che definire stimolante è davvero dire poco.

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *