Insalata di peperoni, cetrioli, lattuga condita con vinagrette di limone

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    10 Minuti
  • Tempo Totale
    15 Minuti
insalata di peperoni

Un’insalata saporita e decisamente salutare: provala per il pranzo!

La stagione dei peperoni va da aprile a ottobre. I colori festosi che raggiunge a piena maturazione (rosso o giallo, ma è commestibile anche quando è ancora verde) ne fanno un tipico vegetale estivo. Le pianticelle, annuali, producono le grosse bacche vuote rotondeggianti, squadrate o a punta.

I peperoni: come sceglierli e trattarli

I peperoni verdi e rossi si prestano a essere cotti, i peperoni gialli danno ottimi risultati alla griglia. Al momento dell’acquisto, tutti devono avere la buccia lucida e tesa, priva di macchie.

Si conservano in frìgorifero; i peperoni possono restare per non più di due settimane. E possibile surgelarli, a falde. Non occorre scottarli. Si possono anche mettere sott’ olio o sott’aceto (particolarmente indicato allo scopo il tipo verde, piccolo e appuntito) o usarli per preparare salse tipo ketchup.

E’ In assoluto è il vegetale più ricco di vitamina C; è ottimo crudo (in insalata, pinzimonio, bagna cauda) e cotto. Notevoli anche i contenuti di vitamina A, potassio, fosforo e calcio. Le calorie sono 22 per gIOO. Anche il tipo dolce contiene un piccolo quantitativo di capsaicina, sostanza aromatica che conferisce il sapore più o meno piccante (presente in dosi massicce nel peperoncino) e che può stimolare l’appetito e aumentare le secrezioni gastriche, ma anche (specialmente dove esistono problemi a livello gastro-intestinale) provocare irritazione.

Un trucco casalingo per rendere i peperoni più digeribili consiste nel cucinarli con pezzi di mela.

Se, per questa ricetta dell’insalata di peperoni e cetrioli, li volete tagliati a listarelle, i peperoni si riducono prima in quarti, eliminando pieciolo, costole interne e semi. Se vanno cotti ripieni, si taglierà la calotta superiore asportando insieme picciolo e semi e privandoli delle costole. Se occorre eliminare la pelle, la si può asportare bruciandola sulla fiamma o in forno, poi avvolgendo il peperone con carta da cucina.

Anche i peperoni servono come primo (ripieni), per sughi e risotti, insalate e contorni. La peperonata è, inoltre, l’accompagnamento ideale per carni arrosto o alla griglia.

Ingredienti per 4 persone

Per l'insalata

  • 1 ceppo lattuga
  • 1 cetriolo
  • 1 peperone rosso
  • 12 olive nere
  • 12 olive verdi

Ingredienti per la citronette

  • 1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
  • 2 cucchiai succo di limone
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Lavate e asciugate l’insalata, mettetela in una insalatiera.
    Sbucciate il cetriolo, tagliatelo a fettine sottili, e poi mettetele in un contenitore sul cui fondo sia stato appoggiato un piattino rovesciato.
  2. Salate, mescolate e fatele riposare per almeno mezz'ora. Trascorso questo tempo togliete il cetriolo lasciando nel contenitore il liquido che si sarà formato sul fondo ne aggiungetele all’insalata.
  3. Lavate il peperone sotto l’acqua corrente, asciugatelo, con un coltellino affilato togliete il picciolo, svuotatelo dei semi, eliminate i filamenti bianchi, tagliatelo sottilmente e aggiungetelo all’insalata. Nella stessa ciotola mettete anche le olive. Sciogliete un pizzico di sale nel succo di limone.
  4. Poi aggiungete l’olio, un pizzico di pepe, sbatteteli con un frustino fino a che non saranno bene emulsionati. Con la citronette condite l’insalata e mettete in tavola.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *