Celiachia della pelle: ecco come il glutine può aggredire anche la nostra cute

Celiachia della pelle: ecco come il glutine può aggredire anche la nostra cute. Che la celiachia rappresenti oggi una della patologie di origine alimentare più diffuse al mondo non è certo una novità.

Quello che si sa oggi è, senza dubbio alcuno, che la sintomatologia è molto variegata, poco originale nel suo manifestarsi e complessa da individuare, in quanto presenta delle affinità con i più comuni disturbi a carico dell’apparato gastro-intestinale.

A fronte di tale difficoltà si riscontra invece, per fortuna, una grande facilità a reperire in commercio prodotti gluten free di ogni genere, che vanno dalla pasta ai dolci, nessuno escluso.

Quello che è altresì noto è che i sintomi correlati all’intolleranza sono sensibilmente differenti rispetto a quelli riconducibili all’allergia e che quest’ultima rappresenta una patologia ben più grave rispetto alla prima.

Quello che forse non è però a tutti noto è come, di recente, si stia portando avanti una tesi piuttosto accredita, in base alla quale alla celiachia sarebbe in qualche modo correlato un diffuso disturbo a carico della pelle.

Le implicazioni della celiachia sulla pelle

Il morbo celiaco si è rivelato ai giorni d’oggi molto più misterioso di quello che si sarebbe mai immaginato. Studiosi, endocrinologi, specialisti gastroenterologi e dermatologi sono oggi tutti chiamati, a voce unanime, a dare il loro contributo perché l’estensione che tale patologia possiede sul nostro organismo è davvero notevole ed inaspettata.

Nessuno avrebbe mai immaginato che una malattia caratterizzata da un’inappropriata attivazione della risposta immune nei confronti di una proteina contenuta in alcune farine – non ancora ben definita- potesse generare danni anche a carico della pelle.

Eppure è proprio così.

Ecco gli effetti della celiachia della pelle

Dermatite erpetiforme (DE), è questo il nome scientifico assegnato a questa forma di dermatite in cui la celiachia può evolvere e che si manifesta con pruriti anche molto intensi, bruciori, eritemi, eruzioni cutanee, vescicole ai gomiti, sugli arti e sulla schiena.

Ad aver approntato una compiuta indagine circa gli effetti e la frequenza con la quale il fenomeno in questione si manifesta è stata, prima fra tutte, l’Università di Tampere, in Finlandia, la quale ha sostenuto a gran voce come le due patologie, ossia celiachia della pelle e celiachia, abbiano in comune gli stessi geni.

Quello che farebbe la differenza sarebbe il luogo ove andrebbero ad agire, ossia la cute sana nel caso della DE, la mucosa intestinale nel caso della celiachia.

Il consiglio è dunque quello di approntare tutte le cautele del caso e verificare che malattie o disturbi a carico della pelle non siano riconducibili alla celiachia, piuttosto che alle classiche e comuni cause di natura dermatologica.

fonte foto 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *