Borgo Spoltino al centro degli itinerari gastronomici di #scoprilabruzzo!

Borgo Spoltino al centro degli itinerari gastronomici di #scoprilabruzzo!  Le molteplici facce della cucina abruzzese, legate alla varietà del territorio ed alle culture che in esso convivono, trovano la loro piena espressione nell’attaccamento all’attività agropastorale, la stessa cha dà origine a piatti semplici e saporiti, dal gusto deciso, spesso impreziositi da vere e proprie ricchezze della terra, quali tartufi e zafferano.

E’ da questa realtà che ha preso le mosse uno degli eventi più significativi dell’anno, il Press Tour, un vero e proprio tuffo nella gastronomia del luogo, un evento che ha viste coinvolte aziende vinicole, ristoranti e botteghe, e che ha goduto della viva partecipazione di un grandissimo, inaspettato numero di partecipanti provenienti da tutta Italia.

A questo evento, svoltosi dal 03 al 06 novembre dell’anno corrente, l’Abbruzzo deve davvero molto, noi tutti dobbiamo davvero molto.

Tuffo nell’enogastronomia abruzzese

L’evento, a cura di Mirella Lelli e Loredana Fumagalli, ha lasciato il segno negli amanti dell’enogastronomia abbruzzese.

Esso ha permesso di diffondere il secolare patrimonio alimentare della regione, di incredibile varietà ed originalità, che riflette la variegata geografia non solo naturale, ma anche umana della regione. 

Il Tour Press ha visto quali partecipanti parecchi volti noti nel settore, tra i quali: la mia simpaticissima compagna d stanza Alba Simigliani di Informacibo,  l’indormatissima Daniela Ferrando di Scatti di gusto – Cibvs,  la “quota azzurra” nonche pozzo di scienza Guido Gabaldi de “il Giornale.it e Stuzzicherie, la dolcissima Monica Viani di Dolcesalato,  la dinamica Tania Mauri de “La Gazzetta dello Sport” “Gazza golosa” – Bio Magazine – Giri di Gusto

L’evento ha saputo ben mettere in luce le bellezza e la tradizione culinaria di questa terra, crogiolo di raffinatezze ed amore per le cose genuine, in cui le culture si sposano senza dissapori, creando connubi apprezzati e raffinatissimi.

In tutto il nostro paese è difficile trovare luoghi dove sapori e tradizioni culinarie si siano conservati così integri ed immuni da ogni contaminazione ed omologazione del gusto, come invece accade in questa terra.  

Borgo Spoltino: inno alla tradizione gastronomica abruzzese

Tra le aziende coinvolte nell’evento vi è Borgo Spoltino, uno dei ristoranti più noti in Teramo in fatto di eleganza e cura nella presentazione dei piatti pronti da gustare. Lo chef patron Gabriele Marrangoni con la moglie Adriana dirigono questo favoloso posticino con amore e dedizione assoluta. 

Adriana

Gabriele è un sommelier e cucina con naturalezza senza glutine. La sua dimora è l’Abruzzo ma non disdegna esperienze culinarie fuori dalla propria regione e all’estero,  è docente in Brasile, in Oregon e in Danimarca dove insegna la valorizzazione dei prodotti tipici e in particolare dell’olio extravergine di oliva, spesso insieme alla Facoltà di Agraria dell’Università di Teramo e a Slow Food.

Ci ha deliziato con le due più recenti esperienze fatte: la prima in maggio dove ha gestito il ristorante regionale dell’Abruzzo allestito nello spazio Eataly e da loro è stato invitato a condurre alcune sessioni di corsi di cucina in Eataly Brasil a San Paolo.

L’azienda, operante da anni nel settore dell’enogastronomia, porta con sé una lunga tradizione fatta di pazienza, attenzione, amore per la terra e per i buoni frutti che essa produce.

Essa propone una cucina tradizionale legata alla stagionalità dei prodotti, sempre attenta al buon gusto, che non deve andare mai a detrimento della buona salute. Una cucina tipica e pur tendente al creativo, sana e pur estremamente gustosa.

#scoprilabruzzo #abruzzointavola

post pressTour

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *