Le nonne lo fanno meglio, chiedetelo a Chef Rubio

 “Le nonne cucinano meglio se sa “esordisce che insieme a Peroni ci porta a riscoprire i piatti “di una volta”. Quelli che solo le nonne, con la loro cucina, possono farci assaporare.
La campagna “” è un originale concorso che è riuscito a coinvolgere le nonne italiane e i loro nipoti. L’iscrizione delle nonne è avvenuta tramite la piattaforma Cuore Peroni, dove i nipoti hanno caricato i video delle nonne alle prese con la loro ricetta migliore.
I video sono stati votati da 28.042 utenti e adesso dopo mesi di attesa finalmente le sei vincitrici sono state scelte. In questi brevi video, oltre alla tradizione, genuinità e passione, da sempre capisaldi per Peroni, le nonne racconteranno il rapporto con i nipoti, il valore della famiglia e l’arte culinaria del territorio da tramandare affinché nulla vada perduto.
“La passione che si tramanda da generazione in generazione, da nonna a nipote, è sempre stato l’asset attorno cui ho sviluppato il mio lavoro”, afferma Chef Rubio.
Nonne do it Better” è stata una bellissima esperienza che mi ha fatto entrare nelle cucine delle nonne in giro per l’Italia, le stesse nonne che si fanno portavoce di quella tradizione culinaria che a volte perdiamo nella quotidianità da fast food.”
La cucina della nonna si sa che è da sempre sinonimo di amore e passione, proprio come la Birra Peroni, che per questo motivo ha deciso di premiarla.
I tanti video di iscrizione, caricati tramite la piattaforma , hanno dimostrato che nonne e nipoti, da nord a sud, sono uniti da una grande passione.
Dopo più di 28.000 voti e una difficile e attenta selezione da parte della giuria, sono riusciti a scegliere le 6 nonne che hanno ricevuto la visita di Chef Rubio. Il  volto DMAX, è andato a far visita alle vincitrici e ha avuto il piacere di cucinare insieme a loro, venendo a contatto con i sapori più amati da tutti: perché come cucina la nonna, non cucina nessuno.
Maria Luisa Ischiboni, di Guidonia Montecelio in provincia di Roma. 84 anni, per tutti è nonna Marisa perché a Roma i diminutivi sono importanti! Si presenta con una favolosa pasta e broccoli con arzilla, piatto tipico della tradizione romana che ha conquistato il cuore della giuria ed è la vincitrice del concorso
Ida Pacini, direttamente da Lucca. Nonna Ida detta “la chioccia”, alla tenera età di 91 anni ci cucina il suo piatto forte: le polpette di semolino, prelibatezza tutta toscana.
Rosanna Biondi, dal cuore di Ferrara, ci mostra con estrema precisione la ricetta per le passatelle, elemento fondamentale della cucina romagnola.
Giovanna Chiglione, da Tassarolo in provincia di Alessandria, ci porta a conoscere la faraona in salsa vellutata al marsala, o come dice lei “la faraona che mi cucinava la mamma!”.
(aggiungere link diretto alla puntata)
Anna Cuminiello, da Potenza. A soli 76 anni, ci prepara le tagliatelle zuccherate fatte in casa, dolce tipico della cucina Lucana che viene preparato tradizionalmente per la festa di San Giuseppe.
(aggiungere link diretto alla puntata)
Raffaela Verdetti, proveniente da San Mango D’Aquino in provincia di Catanzaro, ci fa i ravioli a “modo suo”: farina, uova e l’acqua che ci vuole.
(aggiungere link diretto alla puntata)
Tradizione, genuinità e passione, sono quindi stati raccontati grazie ai sei video che mostrano tutto il calore delle nonne e dei nipoti che ci hanno fatto sentire parte della loro famiglia.
Articolo Sponsorizzato

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *