Crema di zucca con lo speck: la vellutata morbida che sposa la croccantezza

Tempo di preparazione:

Inestimabile e preziosa fonte di vitamina A, la zucca sta, specie negli ultimi anni, prendendo sempre più posto sulle nostre tavole.

A motivo della sua consistenza particolare, che la vede, una volta cotta, particolarmente morbida e cremosa, facilmente si presta ad essere utilizzata in maniera molto variegata.

A pezzetti all’interno di pasta e frittelle, al forno con le patate ed i piselli, come ingrediente base di un gustoso minestrone, pochi ne conoscono una declinazione particolarmente gradevole sia al gusto che all’aspetto: la velluta di zucca.

Zucca e speck: binomio di sapori alternativo

La zucca può essere considerata l’ortaggio autunnale per eccellenza.

Grazie alla sua portata ed alla resistente buccia che la riveste non è insolito reperirla sul mercato tutto l’anno.

Una salvezza per noi, visto che rappresenta un’ottima fonte di vitamine e di sostanze antiossidanti. L’alto valore nutritivo e curativo della zucca è da ricollegare all’alta presenza di betacarotene, indispensabile fonte di vitamina A.

Questo ortaggio si inserisce a buon diritto tra quelli in assoluto meno calorici, apportando esso solamente 18 Kcal per 100 grammi di prodotto mentre i grassi, pressoché assenti, sono in esso presenti addirittura in una percentuale pari a solo lo 0,1%.

Speck, alta specialità della nostra gastronomia

Concentrato di ottime sostanze nutritive, ottimo sia da solo che come ingrediente da privilegiare per la valorizzazione di numerose ricette, tra le quali la crema di zucca e speck per l’appunto, lo speck rappresenta un alimento prezioso dalle calorie tutto sommato contenute.

Naturale fonte di ferro e proteine, gli acidi grassi in esso contenuti sono prevalentemente insaturi pertanto non nuocciono al nostro metabolismo lipidico.

Le ricette a base di speck possono prevederlo crudo o cotto, in quest’ultimo caso i piatti che lo vedono come ingrediente accessorio si rivelano molto saporiti, per cui potrà essere evitata l’aggiunta supplementare di sale.

Per chiunque intenda assaporare questa delizia ecco la ricetta.

Ingredienti

  • gr. 700 di zucca (giù pulita)
  • 2 porri
  • gr. 100 di speck tagliato in due fette
  • gr. 20 di burro chiarificato
  • sale e pepe

Preparazione

Lavate, mondate e tagliate il porro a fettine sottili. Pelate la zucca, eliminate i semi, tagliatela a tocchetti.

Fate appassire il porro a fuoco dolce, in una pentola con tre cucchiai di olio extravergine di oliva e dopo 5 minuti unite la zucca, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per una decina di minuti.

Aggiungete qualche mestolo di brodo, rimestate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e continuate la cottura, con il coperchio, sempre a fuoco basso per circa 20 minuti o comunque fino a quando la zucca non si sarà sfaldata.

Verso fine cottura aggiustate di sale e pepe. Quando la zucca sarà cotta con l’aiuto di un mixer o di un frullatore, riducetela ad una crema liscia.

A forno caldissimo fate dorare lo speck tagliato a listerelle sottili per qualche minuto.

La crema di zucca è pronta, servitela ancora calda con un filo d’olio e cospargetela con lo  speck croccante e dei crostini di pane.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *