“Tutta un’altra pasta”, il libro dello chef gluten free Marcello Ferrarini

Martedì 8 settembre il Concept Store di Via della Moscova ha ospitato Marcello Ferrarini, chef gluten free, per la presentazione del libro “Tutta un’altra pasta”, nell’ambito dell’iniziativa intitolata ‘In scena. Lezioni, racconti, invenzioni tra cibo e design’. L’evento, realizzato in collaborazione con I Love Italian Food, il network internazionale e associazione no profit creato per promuovere la passione per la cucina e il made in Italy nel mondo.

Nel grande e luminoso spazio Smeg Marcello Ferrarini accoglie gli invitati e presenta il suo libro, nato per raccontare il suo percorso e la sua esperienza di celiaco che lo ha portato a diventare chef specializzato nella cucina senza glutine. Chef emiliano doc, figlio d’arte (un nonno Chef e a una mamma-gastronoma), con una diagnosi di celiachia all’età di 30 anni, parla della sua passione per la cucina nata tra le pareti di casa ma che grazie a impegno e determinazione Marcello ha saputo far crescere, fino a distinguersi nel panorama culinario nazionale grazie alla sperimentazione di ricette gluten free originali e fantasiose. Membro dell’AIC – Associazione Italiana Celiachia, partecipa a eventi, corsi, fiere e show coking, scrive ricette ed editoriali per varie testate di settore e conduce su Gambero Rosso Channel – sky 412 –  il programma tv “Senza glutine con gusto”, unico programma tv dedicato interamente alla cucina gluten free.

Dal suo incontro con la gente che sempre più si trova ad affrontare il tema della celiachia nella vita quotidiana, gli è venuta voglia di “ divulgare il verbo” per diffondere l’idea di un modo diverso di alimentarsi, di una cucina senza glutine buona, saporita, creativa, scrivendo un libro di ricette facili, belle, colorate e per tutti. Marcello, infatti, nel libro sottolinea che “La cucina è per tutti” per condividere il piacere della tavola tra tutti i commensali per evitare limiti e confini. A Marcello piacciono le sfide, gli abbinamenti inediti e la rivisitazione dei piatti “classici”, rendendoli diversi e veramente unici. Il suo motto è, infatti “diversamente gourmet”.

Audacia, sperimentazione ma tutto in modo da rendere il gesto del cucinare alla portata di tutti, a volte utilizzando quello che c’è in frigo, lasciandosi ispirare da sapori, profumi e colori.

Mentre racconta di sé e del suo percorso di celiaco e chef, Marcello Ferrarini cucina e inebria l’atmosfera con la sua simpatia e i profumi degli ingredienti che lavora con attenzione e rispetto. Di fronte al pubblico incuriosito, prepara un primo piatto sorprendente e dagli accostamenti azzardati. Delle perle di patate con un pesto verde di erbe e odori, ricotta salata di capra e composta di fragoline e frutti di bosco. Il suo Sottobosco Express, attrae l’occhio nel contrasto dei suoi colori, il verde delle erbe aromatiche come basilico, timo, maggiorana, salvia, origano, il rosso dei frutti di bosco e il bianco della ricotta salata e provoca il palato con un’esplosione di sapori. Lo chef regala, infine, qualche prezioso consiglio di cucina ai presenti e ricorda a tutti di non smettere mai di sperimentare perché: “ le ricette, quelle buone, nascono da un’idea tradizionale personalizzata”.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *