Tagliatelle ai funghi champignon, uno dei primi piatti che ho imparato a cucinare

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 1 voti, media: 5,00 su 5
Loading...Loading...
  • Tempo Totale
    30 Minuti
  • Porzioni per
    4 persone
Tagliatelle agli champignons

Le tagliatelle ai funghi champignon sono un piatto golosissimo e facile da preparare: prova la mia ricetta!

Ho trovato al mercato questi funghi champignon, chiamati anche prataioli e vi dico che  sono tra i funghi più utilizzati nella cucina quotidiana, anche per il loro costo non eccessivamente elevato. Ho preparato le tagliatelle ai funghi champignon, un piatto che mi ricorda tanto i primi mesi di matrimonio!!! Non sapevo nemmeno farmi il caffè e sfogliavo i primi libri di cucina per cercare di preparare cenette invitanti….

I funghi coltivati, solitamente cuociono in soli tre minuti; è importante mantenerli un po’ al dente così si conservano le proprietà nutritive e l’aroma.

Gli chef usano recipienti smaltati e a coperchio chiuso; per evitare che il profumo si volatilizzi con l’ebollizione, bisognerà togliere l’acqua che si forma con il calore.

Una volta cotti e preparati come pietanza, i funghi possono venir conservati in frigo per un massimo di 5/6 giorni, ovviamente avendo cura di tenerli all’interno di recipienti non metallici.

Gli Champignon: un ingrediente facilmente reperibile e versatile

La caratteristica dei champignon è che si cucinano facilmente, sono reperibili tutto l’anno, possono essere consumati crudi e cotti ed è possibile inventare ricette fantasiose anche se non siamo degli chef.

Sono ideali da inserire nelle insalate, ma anche fatti trifolare per accompagnare la polenta, oppure come condimento per risotti e pasta.

Gli esperti consigliano di non esagerare nell’uso di aglio, cipolla e aromi vari, per evitare che il delicato sapore del prataiolo venga coperto.

Buon divertimento e buon appetito con la ricetta delle tagliatelle ai funghi champignon!

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr tagliatelle senza glutine
  • 250 gr funghi champignon
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio aglio
  • 1 bicchierino brandy
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. parmigiano reggiano stagionato 48 mesi, grattuggiato

Procedimento

  1. Pulite i funghi con cura, lavateli e tagliateli a fettine; quindi poneteli in una casseruola, dove avrete imbiondito lo spicchio d'aglio con l'olio.
  2. Fateli insaporire per 6-7 minuti circa, poi spruzzateli con il brandy, lasciandolo evaporare.
  3. Salate, pepate e cuocete ancora per 20 minuti, a fiamma bassa. Intanto lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela al dente, rovesciatela in una zuppiera di servizio riscaldata e conditela con i funghi, ormai pronti e la panna.
  4. Mescolate bene, cospargete di parmigiano grattugiato e servite subito.

Condividi!

4 commenti a “Tagliatelle ai funghi champignon, uno dei primi piatti che ho imparato a cucinare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *