Ricetta degli arancini di riso: adatti anche agli intolleranti!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Cottura
    20 Minuti
  • Tempo Totale
    40 Minuti
  • Tempo di Preparazione
    20 Minuti
ricetta arancini di riso

Quanto sono buoni gli arancini alla siciliana? Goditeli in questa ricetta, perfetta anche se soffri di intolleranze!

Gli arancini sono una cosa che piace davvero a tutti. Se ne possono fare di tanti tipi, con ripieni e farciture varie. Il riso, per sua natura, è senza glutine, quindi se per l’impanatura finale usiamo del pangrattato senza glutine come da prontuario AIC vanno benissimo per tutti coloro che sono intolleranti al glutine.

Ovviamente nella farcitura possiamo mettere quello che più ci piace, purchè non contenga glutine. In questo caso la scelta è caduta su un prosciutto cotto senza glutine e pure senza lattosio. Ormai sono tante le aziende sensibili al problema delle intolleranze alimentari, per cui dobbiamo solo stare attenti che la salumeria dove acquistiamo questo tipo di affettati usi un’affettatrice dedicata per evitare contaminazioni col glutine e il lattosio.

Non contenendo alcun ingrediente contenente lattosio, né formaggio o burro, questi arancini possono essere tranquillamente mangiati oltre che dai celiaci pure dagli intolleranti al lattosio e alla caseina.

Ho preparato questi bocconcini su richiesta di alcune mamme per una festicciola destinata a dei bimbi e ho scoperto che molte mamme non sanno come comportarsi in caso di intolleranza al lattosio, soprattutto quando sono piccoli piccoli come quelle che ho avuto a che fare oggi al nido!

I disturbi alimentari sono sempre più diffusi, la brutta notizia è che questa generalizzata diffusione colpisce, purtroppo, anche i più piccoli.

Pancia gonfia e dolori addominali possono non essere sempre sintomi di classiche colichette: i pianti dei bambini potrebbero presagire disturbi differenti, tra i quali, l’intolleranza al lattosio.

Negli adulti quest’ultima è talmente diffusa da aver reso necessaria una completa rivisitazione dei generi alimentari: ecco sugli scaffali di supermercati e farmacie comparire da un po’ di anni a questa parte una variegata ed ampia gamma di prodotti gluten free. Nel caso però in cui il disturbo vada a colpire invece i lattanti, la questione comincia ad assumere i caratteri di una vera e propria problematica alla quale, in ogni caso, il mercato alimentare riesce a garantire una pronta soluzione.

Scelta obbligata: latte artificiale

Stupisce la prontezza di riflessi con la quale le grandi industrie alimentari oggi riescano a garantire pronta ed esauriente risposta alle necessità ed ai disagi correlati alle intolleranze alimentari.

Ed ecco pronto e disponibile in commercio il latte in polvere privo di glutine per bambini.

Studiato appositamente per la sostituzione di quello materno, il latte in polvere contiene tutti i nutrienti tipici del latte materno, senza con ciò danneggiare i lattanti che potranno così nutrirsi in maniera bilanciata e completa.

Un doveroso grazie da parte di tutte le mamme che potranno in tal modo prendersi cura dei propri bimbi raggirando agevolmente tutti i piccoli, classici disagi correlati alla pratica dell’allattamento.

Ammettiamolo dunque … altro che scelta obbligata!

Come somministrare il latte artificiale

Se, per necessità o per scelta, avete da sempre alimentato il vostro bimbo con latte artificiale, non risulterà affatto arduo cambiarne la tipologia. 

Le cose si complicano un po’ nel caso in cui invece il primo latte assaporato dal piccolo sia stato quello materno. Niente paura: i bambini sono molto duttili e non noteranno la differenza.

E se raccapriccia, come giusto, l’idea di dover perdere il vostro prezioso latte, conforterà sapere che  esso potrà essere messo da parte, congelandolo. Potrete poi somministrarlo a vostro figlio una volta sparita l’intolleranza al lattosio, senza controindicazione alcuna.

Quando il suo organismo ricomincerà a produrre il famoso enzima lattasi, deputato alla digestione dello zucchero contenuto nel latte, tutto tornerà nella norma e potrete fare del vostro benefico latte materno l’ingrediente principale della dieta del piccino.

Una buona notizia dunque per tutte le mamme alle prese con il problema dell’intolleranza al lattosio da parte dei propri bebè: nei neonati -da intendersi per tali i bimbi sotto i due anni- tale disturbo è, per tutti, solo transitorio, ossia non destinato ad accompagnare il bambino nel corso della sua vita.

Sempre accompagnati dall’assistenza di un valido pediatra, arriverà il momento in cui sarà possibile far seguire al proprio bimbo un’alimentazione regolare, senza alcun tipo di restrizioni …. fatte salve, naturalmente, quelle finalizzate a garantire lui una dieta sana ed equilibrata.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr riso
  • 2 uova intere
  • 150 gr prosciutto cotto senza glutine e lattosio
  • 300 gr bietole fresche
  • q.b. pagrattato senza glutine
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Lessare il riso in abbondante acqua salata e farlo cuocere un po’ più del solito. Versarlo in una ciotola e farlo raffreddare bene. Intanto tagliare il prosciutto cotto a dadini molto piccoli e aggiungerlo al riso freddo. Mondare e lavare le bietole.
  2. Cuocerle senza aggiunta di acqua in una casseruola col coperchio. Quando sono cotte, scolarle, strizzarle, tagliuzzarle e aggiungerle al riso. Aggiungere nella ciotola le uova leggermente sbattute, regolare di sale e mescolare bene.
  3. Formare gli arancini fra i palme delle mani comprimendo bene il riso per farlo rimanere ben attaccato. Impanarli con il pangrattato senza glutine. Adagiarli su di una teglia sopra l'apposita carta e cuocerli in forno a 200° per circa 20 minuti.

Condividi!

4 commenti a “Ricetta degli arancini di riso: adatti anche agli intolleranti!

      1. Lady Jeanette

        Buonissimi Tiziana! Anzi devo ringraziarti anche perché questo fine settimana mi hai dato una buona idea per i miei amici intolleranti al latte vaccino,! Ogni volta devo cercare il latte di capra, e spesso le pietanze non vengono neanche come vorrei, ogni volta è un problema enorme! Hanno apprezzato moltissimo, ti ringrazio e aspetto la prossima ricetta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *