Nastro Azzurro: la birra Italiana famosa in tutto il mondo, leggera per natura.

La birra Nastro Azzurro nasce nel 1963 come la birra premium di Birra Peroni e fin da subito diviene la risposta moderna dellazienda per chi vuole una birra speciale.

Il suo nome deriva dallomonimo premio che veniva conferito alle navi passeggeri con il record di velocità media di attraversamento dellAtlantico vinto nel 1933 dal transatlantico Rex, unica nave italiana a raggiungere tale traguardo.

Ed è così che Nastro Azzurro, già dalla sua nascita, imprime in sé tante caratteristiche tipiche del nostro bel paese: il mare, la natura, la vita allaria aperta e la voglia di stare insieme.

Pluripremiata nellarco di tutti questi anni, nel 2013 al traguardo dei suoi primi 50 anni è stata insignita come la birra premium italiana più consumata al mondodiventando una vera icona del Made in Italy, e si è resa promotrice di un progetto che ricerca il talento italiano nella Moving Forward Generation, ovvero quella generazione che guarda al futuro con voglia di fare, curiosità e intuizione e con lambizione di realizzare grandi progetti.

Il concorso nato da questo progetto ha premiato 4 giovani nelle categorie Moda, Food, Tech e Design con la creazione di un format TV di 4 puntate Portami Lontanonel quale i vincitori si sono confrontati con i propri mentori. Il programma sarà in chiaro da metà settembre e, alla fine del format, a ottobre, verrà proclamato il vincitore assoluto che andrà a sviluppare la propria idea innovativa presso una delle migliori start up school del mondo, Mind the Bridgedi San Francisco, portanto con sé un altro giovane talento.

Ma cosa rende così speciale Nastro Azzurro? Vi svelo il suo segreto: il #MaisNostrano, italiano al 100%.

A differenza della altre birre che sono interamente composte di malto, Nastro Azzurro ha al suo interno un 15% di mais nostrano che è una varietà autoctona, recuperata grazie allesperienza dellIstituto sperimentale per la Cerealicoltura di Bergamo, che ne hanno preservato i semi dallestinzione conservandoli nella propria banca. Solo in Italia, nellarea nord-occidentale e nel periodo che va dalla fine di agosto allinizio di settembre , si trovano le migliori condizioni climatiche per ottenere un granoturco con caratteristiche eccellenti, che sfugge alla standardizzazione imposta dalle coltivazioni intensive e ogm.

La duplice decozione, e la tripla luppolatura conferiscono a Nastro Azzurro la caratteristica di birra di buona beva, con un gusto pulito e riconoscibile nel mondo. Durante la degustazione si presenta con uneleganza cristallina ed un corpo leggero, nitido e trasparente conferito dal mais. Al naso le note verdi di erba appena tagliata con sentori di noce moscata esplodono in bocca con una sottile nota amara che si trasforma immediatamente in freschezza e che ci  invoglia ad una seconda bevuta.

Con le sue qualità e con il suo stile Nostro Azzurro si è dimostrata una vera e propria icona delleccellenza e della creatività italiana.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *