Evento Cheese: la produzione lattiero-casearia quale ospite d’onore

Tempo di preparazione:

Che il formaggio rappresenti una delle più apprezzate delizie gastronomiche esistenti dai tempi più remoti è dato incontestabile.

E’ questo grande indice di apprezzamento ad aver ispirato la messa a punto di un programma di incontri dedicati alla riscoperta e degustazione dei formaggi.

Ogni anno tra vari stand è possibile conoscere le aziende che nel campo hanno consolidato la loro esperienza, e che, in maniera esponenziale, si sono contraddistinti sul mercato per la loro capacità di lavorare e, più in generale, produrre formaggi molto pregiati.

Evento Cheese 2015: un successo inaspettato

Quest’anno l’evento Cheese, avuto luogo in data 18 settembre, ha saputo cogliere il centro, ricevendo numerosi proseliti. Complice di questo fenomeno il sempre più chiaro ed inequivocabile messaggio di medici e specialisti, che suggeriscono di non eliminare mai dalle proprie tavole i formaggi, ma semmai di selezionarli sapientemente a seconda delle eventuali proprie patologie.

Grande successo ha riscosso lo stand Ferrari, del quale è stata favorita, nel corso dell’incontro, breve presentazione dell’azienda, con successiva presentazione delle eccellenze Ferrari, con elenco dei premi ricevuti e dei prodotti di maggiore successo e prestigio alimentare, tra essi il PR Montagna.

Di particolare interesse anche la presentazione del progetto Presidi Slow Food e, particolarmente suggestivo, il taglio della forma del PR Montagna di 30 mesi, con la successiva degustazione diretta dalla forma tagliata di fresco.

Nel pomeriggio, come da programma, ha lasciato senza parole la visita della banca del vino con degustazione di formaggi e vini. 

Il grande appuntamento da non perdere

Nessuno mai avrebbe potuto immaginare che un evento, inizialmente nato al mero scopo di promuovere la conoscenza del formaggio made in Italy e combattere il rischio della schiacciante omologazione, avrebbe potuto riscuotere tanta adesione.

Ed ecco che ogni anno produttori, espositori e cittadini presenziare tra i vari stand, punti di ristoro, chioschi allestiti per la degustazione e non mancano abbinamenti di altri prodotti della nostra tradizione culinaria italiana, quali vino, pizza birra.

Tornano le degustazioni guidate nei Laboratori del Gusto, le visite nelle sale della Banca del vino.

Si tratta di un’occasione imperdibile per cenare in ambienti suggestivi ed unici in cui vengono proposte specialità locali e promosse anche attività educative per i più piccoli, quali laboratori ed incontri di informazione e discussione destinate ai più grandi.

Il fascino di questa esperienza di approfondimento della nostra cultura gastronomica, che vede i formaggi quali principali protagonisti, suggerisce ogni anno una visita da parte di intere famiglie che hanno compreso l’importanza della riscoperta dei nostri pregiati prodotti.

 

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *