Biscotti al mosto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle 3 voti, media: 2,67 su 5
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 teglie
  • Tempo di Preparazione
    6 Ore
  • Tempo di Cottura
    1 Minuti
  • Tempo Totale
    7 Ore
biscotti col mosto

Ottimi biscotti da gustare in qualsiasi momento della giornata!

Settembre è sinonimo di uva, di vendemmia, e di mosto.

Nelle Marche, soprattutto nella provincia di Pesaro Urbino in questo periodo è consuetudine preparare, in casa o nei forni,  i biscotti col mosto

Il mosto, si ottiene nella prima fase di lavorazione dell’uva che segue la vendemmia,  e consiste  nello schiacciamento degli acini così da ottenere il succo che sarà successivamente fermentato in vino.

Lo so che non è semplice trovare un contadino che possa fornirvi un po’ di mosto crudo di uva da vino, ma in mancanza di questo tipo di uva potete  prepararlo utilizzando l’uva da tavola.

E’ sufficiente  “spremere” l’uva con le mani, filtrate il succo con un colino e il vostro mosto sarà pronto!!!

Volete farlo ancor più velocemente? Utilizzate la centrifuga: in un batter d’occhio il mosto sarà pronto!

Questi biscotti  dal sapore delicato e gustoso non sono eccessivamente dolci,  e si fanno  proprio  per il loro gusto molto particolare e gradevole.

Sono ottimi da gustare così fragranti, oppure come dessert con il “vino cotto”, il “vin santo” o con del “vino passito”

A colazione a me  piace anche inzupparli in una tazza di caffè latte fumante, rigorosamente senza lattosio!

Provare per credere!!!

Ingredienti per 4 teglie

  • 200 gr. di farina di riso integrale
  • 800 gr. di farina di enkir
  • 80 gr. di lievito di birra fresco
  • 500 gr. di mosto
  • 100 gr. di olio di oliva extravergine
  • 4 uova
  • 100 gr. di zucchero di canna bianco
  • 100 gr. di anice verde di Castignano
  • 200 gr. di uva sultanina
  • q.b. di acqua

Procedimento

  1. Un paio di giorni prima della preparazione dei biscotti preparate il mosto schiacciando con le mani gli acini d’uva e filtrando con un colino a maglie fitte il liquido che ne fuoriesce. Fatelo riposare in frigorifero, in un contenitore coperto fino al momento dell’utilizzo
  2. In una ciotola per impastare fate sciogliere il lievito con l’acqua tiepida e aggiungete tanta farina miscelata quanta ne basta per ottenere una pastella molto consistente che fate lievitare fino a che ha raddoppiato il suo volume.
  3. In un'altra ciotola per impastare versate la restate, aggiungete iil mosto, l’olio, le uova, impastate velocemente poi aggiungete lo zucchero, l’anice, e il panetto lievitato. Lavorate l’impasto abbastanza energicamente e quando comincia ad essere compatto versatelo sulla spianatoia infarinata.
    Continuate a lavorare l’impasto fino a che risulta essere compatto ed elastico.
    A questo punto aggiungete l’uva sultanina ammollata in acqua tiepida e ben strizzata , amalgamandola con delicatezza in modo che si distribuisca in modo omogeneo.
  4. Fate lievitare l’impasto fino a che ha raddoppiato il suo volume.
    Rimpastate nuovamente l’impasto, dategli la forma di 4 filoncini che stendete sulla placca del forno ricoperta con l’apposita carta, copriteli con un panno e aspettate un'altra ora.
  5. Cuoceteli in forno già caldo a 220° per 10 minuti, poi a 200° per altri 10, infine portate la temperatura a 180° e lasciate cuocere ancora 40 minuti e comunque fino a completa cottura.
  6. Una volta cotti i filoncini possono essere mangiati morbidi oppure tagliati a fette e passati in forno fino a che non sono tostati e ben dorati.
    Buon Appetito!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *