Tortino di quinoa con crema di cetrioli e guacamole: una raffinatezza gluten free e non solo!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    1 Ora
  • Tempo di Cottura
    15 Minuti
tortino freddo di quinoa tzatziki e guacamole ridotta

Hai voglia di un piatto originale e salutare? Allora il tortino di quinoa con crema di cetrioli e di guacamole ti stupirà!

Quando la voglia di cucinare qualcosa di originale e prelibato fa capolino, vi consiglio di cimentarvi nella preparazione di questa squisita ricetta a base di quinoa, cetrioli e guacamole, per un piatto un po’ ricercato che saprà stuzzicare l’appetito dei vostri invitati.

Il tortino di quinoa con crema di cetrioli e guacamole è un preparato dal sapore fresco e leggero, ideale per le calde e afose giornate estive, sia come pranzo che come cena, si presenta servito accompagnato da freschi pomodorini creando una composizione davvero invitante.

Grazie agli ingredienti, tutti naturali e freschi, questo piatto rimane molto leggero da digerire ma soprattutto risulta completamente privo di glutine e per questo, particolarmente indicato a chi ha problemi di intolleranze o allergie particolari.

Quinoa: per gli Inca una divinità


Questo piatto dagli accostamenti equilibrati è decisamente capace di valorizzare le numerose proprietà benefiche e nutritive della quinoa, nota pianta erbacea di origini sud-americane, molto simile a un cereale, e capace di essere davvero versatile nell’utilizzo in cucina. La quinoa è infatti un ingrediente coltivato da oltre 5000 anni, addirittura venerato come fosse una divinità dalla popolazione degli Inca, forse perché ricca di sostanze nutritive preziose come il fosforo, il magnesio, lo zinco e l’amido, che rendono questa pianta un alimento particolarmente nutriente e sano.

Pensate che addirittura il 2013 è stato dichiarato “Anno internazionale della quinoa” da parte dell’Assemblea generale delle nazioni unite. Un riconoscimento per i popoli indigeni, che hanno mantenuto, controllato e protetto la quinoa preservando la conoscenza e le pratiche della sua produzione a garanzia della salvaguardia della biodiversità culinaria mondiale.

Il Guacamole e le sue proprietà benefiche

Un piatto davvero prezioso, questo tortino di quinoa, deve molto del suo strabiliante gusto anche all’utilizzo di un’altra specialità sud-americana, la salsa guacamole.

Di origini messicane, essenzialmente a base di avocado, la guacamole è conosciuta sin dal tempo degli Aztechi ed a esso venivano riconosciute importanti proprietà benefiche e curative.

Benefici da ricondursi prevalentemente alla presenza di acido grasso in grado di stimolare la produzione di colesterolo buono ed inibire invece il deposito del colesterolo cattivo.

L’avocado è un frutto molto ricco  di vitamine, proteine e di grassi, quest’ultimi presenti in percentuale quasi paragonabile a quella delle olive.

In 100 grammi di polpa troviamo il 7 % di zuccheri, il 19% di grassi e quasi il 2% di proteine.

L’avocado è un alimento molto noto per le sue proprietà afrodisiache e per questo motivo spesso viene chiamato “frutto dell’amore” efficace anche nel contrastare la depressione.

Ora che conosciamo un po’ meglio alcune delle numerose qualità di questi ingredienti capaci di assicurare un’alimentazione sana e naturale, è giunto il momento di scoprire come preparare questa squisitezza.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr quinoa
  • 1 nr cipollotto
  • 2 gambi sedano
  • 20 nr pomodorini
  • 6 nr ravanelli
  • 8 nr foglie di basilico
  • q.b. pepe nero macinato

Per la crema di cetriolo

  • 250 gr yogurt vegetale non zuccherato
  • 2 nr cetrioli
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaio aneto tritato
  • 1 cucchiaio aceto di riso (o succo di limone)
  • 2 cucchiai olio extra vergine di oliva
  • 1 pizzico sale

Per la crema di avocado

  • 2 nr avocado maturi
  • 2 dl olio extra vergine di oliva
  • 1 nr limone spremuto
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Pelate i cetrioli e tagliateli a metà per il lungo, Ricopriteli di abbondante sale e mettetelo in uno scolapasta per eliminare l’acqua.
  2. Ci vorrà circa mezz'ora e passatelI nel mixer con gli spicchi d’aglio e un paio di cucchiai di di olio d'oliva.
  3. Travasate in una ciotola aggiungete lo yogurt, sale, l'aceto o il limone e l'aneto e mescolate energicamente. Conservate in frigorifero per mezz'oretta circa.
  4. Mondate, lavate e affettate il sedano, il cipollotto, i ravanelli e disponete in una terrina con 2 cucchiai di aceto, un pizzico di sale e di pepe, mescolare e lasciare macerare il tutto per 30 minuti.
  5. Lavate la quinoa in acqua fredda più volte, poi scolatela con un colino a maglia fitta e cuocetela in acqua bollente per circa 15 minuti; a cottura terminata scolate in una terrina e lasciatela raffreddare.
  6. Tagliate gli avocado a metà, estraete il nocciolo centrale, sbucciateli e tagliateli a pezzi. Lavorate la polpa dei frutti in un mortaio fino a ridurla a una crema, incorporando gradatamente l’olio e il succo di limone filtrato.Aggiustate di sale
  7. Una volta che tutto è pronto e la quinoa è del tutto raffreddata potete condirla con le due creme e le verdure marinate.
  8. Lavate e tagliate a dadini i pomodori, disponete nei piatti individuali creando un cerchio e disporvi al centro un coppapasta circolare.
  9. Riempite quest’ultimo con l’insalata di quinoa e completare con 2 foglie di basilico. Sfilare il coppapasta e servite

Un piccolo consiglio

Per velocizzare le operazioni è possibile utilizzare il frullatore in sostituzione del mortaio: si guadagnerà tempo ma, purtroppo, si perderanno sapore e consistenza.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *