Nutrisport: la manifestazione culturale per gli amanti dell’alta quota

Tempo di preparazione:

Lo sport in montagna ha sempre destato un forte interesse, ma mai nessuno si era davvero premurato sino ad oggi di analizzare anche gli aspetti afferenti alla nutrizione in alta quota. Proprio questa omissione è alla base di un evento che già si preannuncia straordinario e che, senza trascurare la descrizione di ottimi piatti locali, metterà in luce i valori nutrizionali che molti di essi possiedono, valorizzando così l’impatto che la gastronomia del luogo è in grado di avere sulla cucina italiana. Stiamo parlando di Nutrisport, l’evento più atteso dell’anno e che avrà come background la straordinaria bellezza del Monte Bianco.

L’evento, fissato per il 28 e 29 agosto  vedrà coinvolta anche me e nella magica cornice del Monte Bianco e presenterò il libro NICHEL. L’intolleranza? La cuciniamo!

La data dell’evento non è casuale: in coincidenza di esso Courmayer sarà interessata dalla gara dell’ultra-trail du Mont Blanc, dal nome “Tor des Geants”.

Atleti di tutto il mondo avranno occasione di partecipare a questa gara ed essi, contestualmente, verranno dunque altresì coinvolti nel tanto atteso evento culinario.

La nutrizione in alta quota: valido e concreto aiuto per gli atleti

La nutrizione assume in ogni tipologia di sport un significato particolare: ma in montagna, dove si richiede una performance elevata e dove anche un semplice incidente muscolare può risultare davvero molto pericoloso, la scelta di condurre una dieta quanto più possibile sana ed equilibrata può fare davvero la differenza.

Ecco perché questo evento, dal nome particolarmente significativo, Nutrisport appunto, che suggella due argomenti in uno solo, si carica di un enorme significato, specie in questi luoghi.

Scegliere alimenti ed ingredienti che possiedono valori nutrizionali piuttosto che altri può davvero aiutare e non poco: basti pensare a come alcuni cibi possano contenere sostanze in grado di inibire il verificarsi di crampi o incidenti muscolari.

Anche le proteine, in questo, giocano un ruolo fondamentale, contribuendo non poco alla formazione di tessuti muscolari sani e forti, in grado così di  garantire un valido supporto all’atleta che si accinge a svolgere attività in alta quota o, più semplicemente, in montagna.

Non sottovalutare per vincere

Nutrisport si propone di aiutare gli atleti in queste avventure che, a ben vedere, se sottovalutate, possono rivelarsi anche, purtroppo, fatali: ed ecco che, nel corso dell’evento, si parlerà anche dell’abbigliamento più idoneo da utilizzare, anche tenuto conto delle note escursioni termiche che caratterizzano per prassi queste zone.

Fondamentale si rivela, al momento di darsi agli sport in montagna, l’assunzione di radicali liberi, sostanze queste ricche di antiossidanti, preziosissimi per gli atleti che si dedichino all’attività sportiva in alta quota.

Questi nutrienti non possono mancare sulle loro tavole perché –è questo il messaggio che si intende lanciare con Nutrisport– la scelta della giusta alimentazione può davvero favorire un buon risultato atletico.

L’evento, per queste ed altre mille ragioni, si rivela dunque assolutamente da non perdere.

Argomenti di così ampio respiro non possono lasciare indifferenti.

Si aspetta dunque, già solo per questo, una partecipazione all’evento davvero fervida.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *