Bambini e cucina: l’evento che da il via all’estate “Cucinando s’impara”

L’entusiasmo da sempre innato nei bambini e l’allegria che la preparazione di piatti appetitosi da sempre porta con sé si son visti protagonisti di un evento unico e spettacolare: “Cucinando s’impara”, il magico appuntamento che ha dato il via all’estate e che, con i suoi profumi ed i suoi insegnamenti, ha saputo coinvolgere ed appassionare proprio tutti.

L’ augurio è che vengano organizzati tanti altri appuntamenti simili a questo, perché davvero si riesca ad infondere anche nei confronti dei più piccini l’attenzione verso la buona cucina, verso il cibo sano,  valorizzando altresì la cultura del cibo per tutti, senza sprechi e senza riserve per nessuno..

Alte erano le aspettative ma, il riscontro che tale appuntamento ha avuto, le ha superate di gran lunga tutte.

Nuovi asset in cucina: le realtà alimentari che coinvolgono anche i bambini

Il messaggio che l’appuntamento ha voluto lanciare ha saputo cogliere davvero nel segno: la nostra cucina è caratterizzata da nuove esigenze e nuovi fenomeni prima poco o affatto conosciuti: le intolleranze alimentari.

Preparazioni gluten free, senza lattosio, senza nichel e senza lieviti si rendono oggi più che mai imperative ed inevitabili sulle nostre tavole. Ogni occasione che preveda la ristorazione non può fare a meno di tenere conto delle intolleranze. L’evento ha voluto essere una lezione per tutti i bimbi, affetti o meno da questo disagio.

Il messaggio è univoco: essi devono imparare a conoscere tutte le sfaccettature di queste nuove realtà alimentari. Il disagio è infatti da considerarsi tale solo nella misura in cui non trova ascolto in tutti noi.

E ascolto ne ha trovato davvero tanto, questo evento che, rivolto a tutti ed in  forma assolutamente gratuita, ha visto protagonisti tanti bambini, affiancati dall’esperta e professionale Tiziana Colombo, autrice di testi in tema di intolleranze alimentari ed ideatrice del sito www.nonnapaperina.it.

Accanto a lei, preziosissima la presenza del rappresentante più autorevole della nota Pasticceria di Perego.

Una scelta voluta: il primo giorno d’estate

Il corso si è tenuto per l’intero pomeriggio del primo giorno d’estate, il 21 giugno e data più indicata non poteva essere designata. La scelta non è stata certo casuale, ma voluta: l’estate è la stagione più magica per tutti i bambini, ed essi, finite le scuole, devono essere orientati verso attività sane, che sappiano arricchirli culturalmente.

Argomenti attuali come quello delle intolleranze alimentari non potevano certo fare a meno di destare interesse, anche da parte dei più piccini, che si sono rivelati già a conoscenza, sia pur minima, del fenomeno.

Graditissimo il piccolo omaggio offerto a tutti i partecipanti dalla ditta Ballarini, un gesto di riconoscenza di non poco valore per i più piccoli che, accompagnati dai loro genitori, hanno aderito all’evento dimostrando non solo curiosità, ma anche partecipazione, attenzione e grande serietà.

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *