Autosufficienza alimentare : rendiamo possibile il sogno dell’ONLUS Dapadu

Oggi non vi parlo di ricette ma di un un’iniziativa che mi ha colpito ed emozionato parecchio. Ad un evento ho avuto la fortuna di conoscere Don Enzo e la sua  associazione. “Dapadu”, ossia dalla parte degli ultimi. Questo il nome dell’associazione onlus  abruzzese che si occupa di portare avanti vari progetti di solidarietà in Burundi.

Guidata da oltre 40 anni da don Enzo Chiarini, prete missionario, nonché dottore in Agraria, che cominciò a lavorare in alcune provincie del Burundi  già nel 1971, quest’associazione onlus è attenta alla sensibilizzazione di tematiche delicate quali l’assistenza alle ex bambine soldato, cui è riuscita a dare accoglienza e un’assistenza totale anche grazie alla collaborazione con “Heartland alliance” ONG Americana.

Tra le  varie iniziative di cui si sta occupando, particolarmente in rilievo è inoltre il Progetto sull’autosufficienza alimentare in tre province del Burundi: per rendere possibile questo sogno servirebbe l’aiuto di numerosi  volontari, anziani artigiani o agricoltori, pensionati o giovani, sportivi, artigiani, cuochi, o studenti che abbiano la voglia di mettere a disposizione degli altri le proprie competenze e capacità. La Missione, precisa il Don, si trova a 2200 metri, non ci sono zanzare e il clima è molto buono.

Se è vero che Il cibo è un diritto, ed è un diritto di cui ogni essere umano non può e non deve essere privato, purtroppo è ancora necessario in questi paesi lottare, e molto, affinché questo diritto trovi concreta attuazione per tutti. Tale progetto mira proprio all’abbattimento sempre più totale di questa differenza con i Paesi sviluppati.

Come possiamo noi dare un aiuto concreto per sostenere e far sviluppare questi progetti di solidarietà?

L’associazione onlus  Dapadu è molto attiva anche nelle adozioni di bambini a distanza, con soli 15 euro al mese garantiscono loro un’istruzione, le cure sanitarie e un pranzo tutti i giorni. Con 50 euro al mese si può adottare invece un’intera  famiglia, garantendo semi , attrezzi, scuola e cure sanitarie per i figli e un pranzo giornaliero.

Un’altra azione solidale di notevole importanza potrebbe essere l’acquisto di una mucca essendo un animale molto apprezzato, il suo prezzo locale è infatti di 250 euro, cifra che nel nostro Paese può risultare significativa ma in Burundi può davvero fare la differenza!

Possiamo dunque fare una semplice donazione al Conto corrente postale c/c 001005639156 IBAN IT 18D0760115300001005639156 e contribuire in modo concreto  all’ampliamento di queste e altre iniziative, certi che don  Enzo e i volontari e missionari che partecipano attivamente a tali progetti, continueranno a fare del bene aiutando i più deboli e contribuendo così a rendere migliore il mondo in cui viviamo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *