Un affascinante viaggio nel mondo della birra belga Grimbergen

Tempo di preparazione:

Il 21 aprile scorso  presso La Chiesetta di Milano si è svolto un evento di  degustazione delle birre Grimbergen, marchio appartenente a Carlsberg Group e distribuito sul mercato italiano da Carlsberg Italia.

Dire che è stata una esperienza unica è ancora poco:  Grimbergen ha fatto vivere agli appassionati consumatori italiani un’atmosfera direttamente legata alla sua lunga storia dentro un’antica chiesa sconsacrata, in piena atmosfera medioevale e trasformandoli nei monaci  che mentre degustano le tre birre Grimbergen (Blanche, Blonde e Double Ambrée),  che rappresentano l’eccellenza del marchio, vengono illuminati dalla luce della fenice e giungono alla conoscenza che gli permette di penetrare in uno scrigno segreto contenente il premio a lungo custodito nei secoli…

Questa bellissima e divertentissima esperienza potrà essere vissuta da  oltre mille persone in tutta Italia che parteciperanno ai circa 40 eventi che saranno realizzati nel 2015 presso altrettanti locali partner che hanno sposato la filosofia e la qualità Grimbergen.

L’evento di Milano ha avuto un partner d’eccezione: il Consorzio del Parmigiano Reggiano, con tre diverse stagionature (18, 22 e 30 mesi) abbinate alle tre birre,  ha completato al meglio l’esperienza di degustazione con un accostamento sempre molto apprezzato.

La storia delle birre Grimbergen ha origini antichissime:  l’abbazia di Grimbergen venne costruita nel 1128 per volontà dei signori di Grimbergen da  Norberto di Prémontré il fondatore dell’ordine dei norbertini o canonici bianchi, monaci che vivevano secondo gli insegnamenti di Sant’Agostino, dediti alla vita contemplativa e agli esercizi dei sacri misteri.

Ad oggi l’ordine dei norbertini è presente in tutto il mondo e l’abbazia ospita ancora i monaci dell’ordine, la cui divisa è composta da un abito completamente bianco, di lana, costituito da veste talare, scapolare, cintura, cappa e cappuccio.

Lo slogan di Grimbergen è Ardet nec consumitur”, cioè “brucia ma non si consuma”, e l‘emblema è la Fenice, simbolo di rinascita, quella rinascita che a causa d eventi funesti l’abbazia ha vissuto per ben tre volte.

Le birre Grimbergen distribuite sul mercato italiano, oltre alla classica blanche  sono:

Grimbergen Blonde. creata dai  monaci dell’abbazia Grimbergen, che furono  rinomati esperti di birra artigianale. una birra bionda filtrata, pura e amabile con aromi di frutta gialla e matura  che si distingueva dalle altre birre del tempo. Oggi è ancora una chicca tra gli intenditori di birra di tutto il mondo.

Grimbergen Double. Nel Medioevo, i produttori di birra secolari erano tassati molto più pesantemente delle abbazie. Pertanto, i Monaci Grimbergen utilizzavano materie prime raffinate di una qualità superiore. Combinando ingredienti esclusivi con le loro competenze di birrificazione, crearono Grimbergen Double-Ambrée, una birra ambrata di colore scuro con sapori agrodolci e sentori di caramello, prugne secche, malti a doppia fermentazione e luppolo. La birra era così deliziosa che la gente diceva che aveva “doppio” gusto!

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *