Pollo con miele e noci e riflessioni sulle intolleranze alimentari

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    20 Minuti
pollo al miele con riso basmati

Il pollo con miele, noci e riso basmati è un piatto leggero e nutrizionalmente completo. Prova la ricetta e stupisci i tuoi invitati!

Alla domanda rispondiamo con una certa sicurezza: la percezione comune, nelle persone che non vivono a stretto contatto con soggetti cui è stata diagnosticata un’intolleranza alimentare, è che essa sia una moda, una tendenza del momento, una scelta, non un obbligo, dettata da bisogni estetici o convinzioni etiche, alla stregua del vegetarismo, e non tanto dalla necessità di far fronte a una vera patologia.

Le intolleranze sono una patologia, non una moda

I motivi di questa percezione distorta delle intolleranze alimentari, riteniamo siano la scarsa informazione a riguardo da parte dei mezzi di comunicazione più popolari, a fronte di un dilagare, negli ultimi anni, del fenomeno. Se poi vogliamo associare anche il diffondersi di pseudo test diagnostici e pseudo cure, propinante da qualsiasi tipo di struttura e prezzi elevati, allora si capisce come questa percezione sia del tutto giustificata.

Un aspetto cruciale che coinvolge questa riflessione è l’importanza che la salute intestinale e la digestione ricopre nel determinare il benessere generale di un individuo. Dalla salute del nostro intestino dipende il nostro stato d’animo, le decisioni che prendiamo e i comportamenti che assumiamo. Gonfiori addominali, stipsi, diarrea, causano turbamento e disagio e influiscono sulla qualità della vita. Non c’è quindi da stupirsi che avere un intestino sano sia una priorità per molte persone e che, per questo, siano disposte a ricorrere a qualsiasi soluzione.

È necessario allora fare chiarezza, informare il più possibile chi sospetta di essere intollerante a qualche alimento su come fare e a chi rivolgersi per avere una diagnosi corretta e sicura. Bisogna sensibilizzare le persone che in nessun caso è possibile curarsi da soli attraverso auto diagnosi e diete improvvisate ma che è necessario rivolgersi a strutture mediche adeguate.

Soffri di intolleranze?  Rivolgiti ad un medico

Allora, il nostro consiglio è, se si soffre spesso di disturbi legati all’apparato gastro-intestinale associati ad altri sintomi, che possono essere tra i più svariati, dai dolori addominali a uno stato di depressione, è il caso di rivolgersi a un medico specialista che sarà in grado di indirizzare verso test diagnostici scientificamente approvati e, in seguito, di fornire, una dieta corretta finalizzata all’eliminazione del problema e al mantenimento di un regime alimentare completo.

Tuttavia, il comportamento migliore d’assumere, sempre e in ogni caso, è condurre uno stile di vita corretto; curare l’alimentazione, fare attenzione al cibo che si assume ogni giorno, fare attività fisica, evitare il più possibile lo stress dormendo adeguatamente e dedicandosi al proprio benessere, questi sono gli atteggiamenti giusti per mantenere l’intestino sano e quindi assicurarsi il benessere fisico e mentale.

E ora, dopo questa riflessione doverosa, passiamo ad una ricetta molto sfiziosa: il pollo con miele, noci e riso basmati.

Buon divertimento e soprattutto buon appetito!

Ingredienti per 4 persone

  • 450 gr. petto di pollo
  • 1 nr. limone
  • 2 cucchiai olio di oliva extravergine
  • 2 spicchi aglio tritati
  • 1 cucchiaino timo
  • 2 cucchiaini miele d'acacia
  • 50 gr. noci
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Lavate il limone verde e prelevatene la scorza; quindi spremetelo e tenete il succo da parte.
  2. In una terrina, mescolate l'olio d'oliva, la scorza del limone, l'aglio, il timo e il miele. Salate, pepate e spennellate i petti di pollo con questo composto.
  3. Fate scaldare dell’olio in una padella o in un wok e fatevi saltare il pollo, per 5 minuti a fuoco vivo.
  4. Poco prima del termine aggiungere le noci tritate. Guarnite con noci intere e servite con riso basmati.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *