In viaggio in una tavola lunga un secolo tra “saperi” e “sapori”

Tempo di preparazione:

La giornata di lunedì scorso è stata una di quelle che difficilmente si scordano…Già la sveglia alle quattro l’ha resa memorabile: è vero che sono mattiniera, ma così è un po’ prestino…Il fascino di una Milano deserta e  sonnecchiante che alle luci dell’alba comincia a svegliarsi mi ha veramente stupita: vista così è una città meravigliosa!!!

L’aria goliardica che si respirava sul pullman che ci portava a Rivarolo Mantovano era del  tipo “gita sociale” : tutte contente/i e felici di essere li… Il viaggio nella bassa pianura padana è trascorso velocemente tra chiacchere e risate,  mentre  i suoi paesaggi mostrava la sua bellezza in una splendida giornata di sole.

E quando siamo giunte li a Rivarolo Mantovano presso l’Azienda Ballarini è stata una esplosione di gioia, Ad attenderci lui Angelo Ballarini,  uno dei pronipoti della Ballarini Paolo e Figli S.p.A.” con cui collaboro oramai da un paio d’anni.

2015-05-25 09.37.37

Quando parla dalle  sue parole si percepisce  tutto l’amore che ha  per la sua azienda e la passione per il suo lavoro, sorta nel 1889 e giunta alla quarta generazione di guida della famiglia all’omonima azienda.

Una Azienda, che come abbiamo potuto ammirare durante la visita guidata allo stabilimento di Rivarolo Mantovano, punta tutto  sull’innovazione tecnologica, sull’investimento, e sulla qualità Made in Italy e che nonostante la crisi, conta oltre i 250 dipendenti e produce ben 12 milioni di pentole l’anno. Traspare da ogni parola la consapevolezza della famiglia a continuare nella ricerca,  consolidando la tradizione centenaria nel rispetto della qualità non solo del prodotto ma anche di tutela dell’ambiente.

2015-05-25 10.00.27

“Ballarini 1889”  è una realtà molto ben radicata sul territorio e in questa giornata ha aperto le porte della sua fabbrica non solo ai blogger, alle giornaliste o ai consumatori, ma  anche ai dipendenti dell’azienda e ai loro familiari per dare loro modo di vedere il luogo in cui lavorano e quello che fanno.

Era presente anche un bambino che era molto attento a tutto ciò che accadeva all’interno dell’Azienda e quando gli ho chiesto “Ti è piaciuto?” parlava con gioia perché finalmente aveva dato una connotazione visiva al luogo in cui lavorono il padre e la madre.

Dopo la visita allo Stabilimento ci siamo trasferiti a Martignana Po presso Dondolando Arte, una splendida location in cui ha sede la mostra “Una tavola lunga un secolo”  dedicata al Made in Italy nella storia della cucina italiana del XX secolo.

2015-05-25 12.16.38Un viaggio in cui Ballarini 1889 e Richard Ginori 1735 con i loro prodotti che hanno accompagnato l’evolversi delle esigenze quotidiane degli italiani in cucina e sulla tavola in un secolo segnato da due guerre, che ha radicalmente cambiato le consuetudini, lo stile e tenore di vita degli italiani.

Ad accompagnare la mostra l’interpretazione fotografica del progetto  in sette scatti emozionali della fotografa Antonella Pizzamiglio con stampe FineArt che raccontano i più significativi perido storici della cucina italiana del XX sec: la cucina di guerra, la cucina del periodo futurista, la diffusione nazionale della cultura in cucina, la cucina della trattoria, la cratività e la sperimentazione in cucina, la contemporaneità della tradizione e nutrire il pianeta – energia della vita.

A chiusura dell’evento uno show cooking dello chef Danilo Angè di Apci – Associazione Professionale Cuochi Italiani che per il progetto “Cucina la Salute” un progetto Ballarini 1889 per sostenere i temi di Expo 2015 e con il supporto di una dietista nutrizionista ha parlato di cucina salutistica e ha preparato un piatto per il nostro pranzo veramente unico!!!

Condividi!

Un commento a “In viaggio in una tavola lunga un secolo tra “saperi” e “sapori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *