Lepre in fricassea

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    6 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora 30 Minuti
lepre in fricassea

La farina di riso, ancora meglio la farina di riso integrale, è, dunque, un’ottima alternativa alla farina di frumento

Oramai la farina di riso la uso ovunque e si puo’ dire che in casa ha sostituito oramai dal tutto la farina 00. Un esempio è l’infarinatura dei pezzi di lepre per preparare questa ricetta. La farina di riso è il risultato della macinazione del più utilizzato e noto cereale al mondo, il riso. In Occidente la farina di riso non è particolarmente amata e utilizzata, nei paesi del Sud-Est asiatico, in Giappone e in India meridionale trova, invece, parecchie applicazioni gastronomiche. Qui, molti piatti, sono a base di farina di riso, dai famosi spaghetti di riso ai dolci come il giapponese mochi, il filippino cascarón, il Vietnamita banh canh. La farina è mescolata con il grano, il miglio e altre farine di cereali, e, talvolta, frutta secca o verdura, per fare il Manni, una specie di alimento per l’infanzia usato in India.

Noi mediterranei, preferiamo di gran lunga la cara è vecchia farina di frumento, almeno chi non ha problemi d’intolleranza al glutine. La caratteristica migliore, infatti, della farina di riso è che non contiene glutine; non solo, avendo un profilo nutrizionale molto simile a quello del frumento, si rivela un adeguato e sano sostituto.

Vediamole, allora, quali sono le proprietà e le caratteristiche nutrizionali della farina di riso.

  • La farina di riso si caratterizza per un basso contenuto di sodio, grassi saturi e colesterolo. Inoltre, è ricca di manganese, che aiuta il corretto sviluppo delle ossa e della cartilagine e migliora l’assorbimento di calcio.
  • Anche se è considerata una farina leggera, in realtà contiene molte calorie, questo perché abbonda di carboidrati. Dunque, la farina di riso si rivela un’ottima fonte di energia per il corpo e per la mente.
  • La farina di riso non è particolarmente ricca di fibre, a meno che non si opti per il tipo integrale. Il riso integrale contiene più fibre di quello bianco perché durante lavorazione è mantenuta la buccia che rappresenta la fibra insolubile, la sostanza che aiuta a spostare il materiale di scarto attraverso l’intestino. La fibra alimentare, come sappiamo, è essenziale in qualsiasi dieta. Oltre a favorire movimenti intestinali regolari, una dieta ricca di fibre abbassa il colesterolo, migliora i livelli di zucchero nel sangue e, sostituire la farina di frumento con quella di riso, aiuta a perdere peso, perché le fibre aumentano il senso di sazietà.
  • Come ho accennato, la farina di riso è senza glutine. Può essere dunque impiegata con tranquillità dalle persone celiache per la preparazione di pasta, torte, biscotti e qualsiasi altro pietanza che preveda l’utilizzo di farina.
  • È una buona fonte di vitamine e Sali minerali come la niacina, la vitamina D, calcio, ferro e poi, tiamina e riboflavina.

La farina di riso, ancora meglio la farina di riso integrale, è, dunque, un’ottima alternativa alla farina di frumento non solo per chi ha problemi d’intolleranza al glutine ma per tutti.

foto: Matteo Pasquali

 

Procedimento

Ingredienti

  1. 1000 g di polpa di lepre
    80 g di burro chiarificato
    80 g di pancetta fresca senza glutine e lattosio
    16 g di cipolla bianca
    130 g di vino bianco secco
    30 g di farina di riso
    40 g di funghi porcini secchi
    25 g di prezzemolo
    80 g di brodo di carne
    40 g di tuorli
    16 g di succo di limone
    sale e pepe

Preparazione

  1. Lavate la polpa di lepre e tagliatela a pezzi. A parte tritate la pancetta finemente e rosolatela con la cipolla tritata finemente ed il burro; sistematevi sopra i pezzi di lepre precedentemente infarinati; rosolateli rigirandoli spesso, quindi bagnare con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato aggiungete il fondo bruno e i funghi porcini ammollati e tagliuzzati. Salate, pepate e cuocete a fuoco moderato per circa 1 ora, bagnandolo se necessario con brodo o acqua.

    Non appena la lepre sarà cotta, toglietela dalla casseruola e tenetela in caldo. Sbattete i tuorli d’uovo con il succo di limone e il prezzemolo tritato, versateli nella casseruola con il fondo di cottura e mescolate bene con una frusta fino a quando non si ispessisce leggermente. Unite quindi la scorza di limone grattugiata.

    Rimettete la lepre nella salsa e fate insaporire per 2-3 minuti a fiamma spenta.

    Servite la lepre su un letto di polenta.

     

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *