Il Poumiroeu, Giancarlo Morelli e Chiara Maci: insieme in una serata indimenticabile!!!

Tempo di preparazione:

Quella di lunedì 20 aprile scorso  a il Pomiroeu di Seregno (Mb) è stata una di quelle serate che non si possono dimenticare: metti ai fornelli lo chef Giancarlo Morelli con Chiara Maci e la cena di sicuro è spettacolare, ma non solo quella!!!

Chiara Maci è per antonomasia la  foodblogger più amata d’Italia, oltre ad essere donna, mamma, e ottima cuoca e sono felice di averla tra le mie amicizie….

Giancarlo Morelli è il grande chef del Pomiroeu, ma è anche uomo dalla faccia simpaticissima che mette allegria solo a guardarla e  dagli occhiali multicolor  che mi fanno impazzire quanto sono belli e coloratissimi.

Due realtà e due mondi diversi  che hanno in comune la passione per la cucina e i prodotti di alta qualità.

Il tema della serata era ispirato e liberamente tratto dal “Binomio fantastico alla base delle tecniche” descritte nella “Grammatica della fantasia” suggerite da Gianni Rodari: “Un binomio fantastico… per mettere in movimento parole e immagini”.

Gli ingredienti con i quali hanno espresso la loro creatività nei piatti?

Pasta, riso, verdure, frutta, formaggio.

Chiara ha proposto i Tubetti in zuppetta di fave, piselli e pecorino, un piatto molto primaverile, mentre Giancarlo ha proposto una tartare di scottona e burrata di Andria, carpaccio di rape rosse e cipolla di Tropea, un piatto molto invitante e colorato.

E poi ancora la Zuppetta di scarola e fagioli di Controne con pane croccante, una ricetta della tradizione napoletana molto semplice e gustosa.

Non poteva mancare il riso di Giancarlo Morelli mantecato al quartirolo e tinto da radicchio e da una riduzione di aceto di lamponi.

E per chiudere in dolcezza Chiara a preparato una deliziosa Torta di robiola, frutti rossi e menta.

Ma come hanno proposto i loro piatti? Di certo con tanta allegria, simpatia e cordialità: questi sono i valori aggiunti che hanno reso la serata unica e indimenticabile!!!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *