Il manzo scozzese IGP e lo chef Spirni

Il 13 marzo scorso, nello  splendido scenario di Spoon Space, a Turate ha avuto luogo l’evento sul manzo scozzese: in cui oltre alle caratteristiche e alle particolarità di questa carne sono stati presentati i suoi tagli pregiati.

La carne scozzese ha una dobbia garanzia in quanto oltre ad essere a marchio IGP, inha il marchio di qualità, Quality meeet of Scotland.

Dalla Scozia vengono esportati nel nostro Paese  la carne di agnello e di manzo. I tagli più commercializzati sono il filetto, il roast beef,  la copertina  e il tomahawak  che sono posti in vendita già disossati e conservati sottovuoto per preservarne al meglio la loro qualità e le proprietà organolettiche.

Si trovano in vendita nella GD e nei punti vendita Bennet e per i commercianti è disponibile alla “Metro”.

Sedute comodamente ai nostri tavoli abbiamo ascoltato il racconto di come  questi  bovini siano allevati in prati erbosi e nutriti solo con fresca erba della verde campagna di Scozia.

La serata è cominciata con  lo chef Cristian Sfrisi che ha utilizzato per la preparazione dei suoi piatti due tagli molto particolari: del manzo  la tagliata copertina e  il Tomahawk  ovvero una costata con osso lungo circa 30 cm dallo spessore della carne di circa 5/6 cm , che nella forma  assomiglia ad un’ascia.

Con la tagliata copertina ha preparato lo stracotto al cioccolato e l’ arrosto al forno, mentre con il taglio Tomahawk ha preparato delle particolari costate alla brace .

Ad accompagnare i piatti di carne patate, carciofi e la famosissima vignarola laziale  a base di carciofi romaneschi, piselli, fave e altre verdure fresche primaverili.

Ringrazio come sempre Nicoletta Negri che organizza sempre eventi interessanti.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *