Farina di soia una farina con un indice glicemico basso

La farina di soia è un altro prodotto fondamentale per l’alimentazione di vegetariani e vegani ricavato dalla soia, o più precisamente dai semi della soia tostati. Oltre a essere, una delle farine più versatili, buone e nutrienti che si possa scegliere, ha il grande vantaggio di essere priva di glutine.

La farina di soia si presta bene (a differenza di molte altre farine senza glutine) per la preparazione di prodotti lievitati (pane, pizza, focacce, ecc) e di pasta, da sola o insieme con altre farine. Questo ingrediente migliora il gusto e la consistenza di molte ricette che prevedono l’uso di farine e può ridurre il grasso assorbito dai cibi fritti.

Il sapore varia secondo com’è elaborata, si può avvertire un sentore di fagioli, oppure un sapore più dolce e delicato. L’unico accorgimento che richiede l’uso di questo ingrediente nei prodotti da forno è di seguire scrupolosamente la ricetta e di stare molto attenti durante la cottura perché i preparati a base di farina di soia tendono a diventare scuri più rapidamente.

Non è facilissimo trovare la farina di soia al supermercato, ma è ancora più raro trovare la pasta di farina di soia; evidentemente in Italia non è stata accolta con entusiasmo, all’estero, invece, mi dicono che sia più diffusa. In alternativa, possiamo cercare in rete, negli shop on-line e nei negozi specializzati, dove si possono trovare almeno da uno a tre tipi di farina di soia.

La farina ricavata dalla soia mantiene la maggior parte delle sue sorprendenti qualità nutrizionali, prima tra tutte il grande numero di proteine ​​di alta qualità e, poi, tante altre preziose sostanze come le fibre alimentari e importanti componenti bioattivi, ad esempio gli isoflavoni. Non solo, questa versatile e utile farina è una buona fonte di ferro, magnesio, fosforo, calcio, potassio e vitamine del gruppo B.

Oltre all’eccellente valore nutrizionale delle proteine ​​di soia, gli scienziati hanno scoperto che il loro consumo può contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache abbassando il colesterolo nel sangue e aumentando la flessibilità dei vasi sanguigni. Inoltre, bisogna considerare che la soia è una delle migliori fonti vegetali di acidi grassi omega-3 essenziali, che contribuiscono anch’essi a ridurre il rischio di malattia coronarica.

Dunque, ricapitolando la farina di soia è fortemente raccomandata per i diabetici, donne incinte, bambini in fase di sviluppo, soggetti con problemi cardiaci e per chi ha necessità di controllare il peso.  Oltre, come abbiamo visto, è un’ottima farina da utilizzare per chi è intollerante al glutine.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *