“Dalla terra alla tavola – Lo stile italiano è Doc” A Firenze il talk show di Italia a Tavola con il ministro Martina

Mancano ormai poche ore all’appuntamento più atteso dell’anno del mondo dell’enogastronomia e della ristorazione italiane. Sabato 11 aprile, infatti, torna a Firenze, nella suggestiva cornice dell’Hotel Baglioni, il “Premio Italia a Tavola”, che si aprirà alle ore 15.00 con il talk show dal titolo “Dalla terra alla tavola – Lo stile italiano è Doc”.

Per la prima volta alla presenza del ministro delle Politiche agricole verranno affrontati temi cruciali per il settore, insieme ai vertici di Fipe e Coldiretti. L’obiettivo sarà quello di spingere per un’alleanza fra produttori di materie prime e ristoratori per irrobustire la filiera agroalimentare, facendo dei ristoranti di qualità i garanti e i promotori dei prodotti tipici e del territorio. Un modo per dare più forza al sistema alimentare facendone a tutti gli effetti una delle gambe forti dello stile italiano insieme ad arte-cultura e moda-design.

Anna Scafuri, giornalista del Tg1, modererà il dibattito a cui parteciperanno Maurizio Martina (ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali), Massimo Bottura (cuoco e titolare del ristorante Osteria Francescana di Modena, 3 stelle Michelin), Lino Stoppani (presidente Fipe-Federazione italiana pubblici esercizi), Ettore Prandini (vicepresidente nazionale Coldiretti con delega a Expo), Aldo Cursano (vicepresidente vicario Fipe con delega al turismo), Donatella Cinelli Colombini (presidente del Consorzio vino Orcia), Tiziano Tempestini (direttore ConfCommercio Firenze) e Alberto Lupini (direttore di Italia a Tavola). Saluti di: Jacopo De Ria, presidente Confcommercio Firenze, Federico Pieragnoli, presidente EBTT Ente Bilaterale Turismo Toscano, Fabio Frilli, direttore generale Banco di Lucca e Tirreno Spa

Italia a Tavola lavora da sempre con questo obiettivo, e la manifestazione di sabato 11 aprile a Firenze vuole essere un ulteriore contributo in questa direzione. La manifestazione, infatti, prevede oltre al talk show la premiazione dei “Personaggi dell’anno 2014 dell’enogastronomia e della ristorazione”, eletti attraverso un sondaggio online di Italia a Tavola al quale hanno partecipato quest’anno oltre 154mila utenti del web. Saranno inoltre consegnati i premi speciali “Award Italia a Tavola-Fipe 2014” ad alcune personalità di spicco del settore ristorazione, rappresentanti di istituzioni e imprenditori, che si sono particolarmente distinti nella valorizzazione del Made in Italy agroalimentare.

Concluderà la giornata lo show cooking dal titolo “Tra Cuochi e Stilisti – Un Cocktail di Stelle”, che si svolgerà secondo un format assolutamente innovativo, già sperimentato con successo da Italia a Tavola lo scorso anno, e che vedrà coinvolti 15 fra cuochi e pasticceri e 7 barman, affiancati da 22 giovani stilisti che realizzeranno delle creazioni di moda ispirandosi ai piatti e ai cocktail. Questo speciale show cooking nasce con l’intenzione di sottolineare il valore a 360 gradi dello stile italiano, contaminandone le diverse espressioni.

In questa logica si inserirà anche la nuova collezione di ritratti “Produttori a Colori”, realizzati da Renato Missaglia su iniziativa di Italia a Tavola, che sarà presentata in anteprima assoluta sempre l’11 aprile e che si aggiungerà alla collezione “Cuochi a Colori”, nata 2 anni fa con l’obiettivo di valorizzare i protagonisti della ristorazione attraverso l’arte e il colore.

Il “Premio Italia a Tavola” è organizzato in collaborazione con Fipe (Federazione italiana dei pubblici esercizi), Confcommercio Firenze ed Ebtt (Ente bilaterale turismo toscano); l’iniziativa ha come main sponsor Consorzio Grana Padano, Trentodoc, Consorzio Vino Chianti e Consorzio Mozzarella di bufala campana Dop, e come partner le associazioni di cuochi Le Soste, Uir (Unione italiana ristoratori), Euro-Toques Italia e Jre (Jeunes restaurateurs d’Europe), insieme ad Ais Toscana, IED Firenze, MoodArt e Crystal Couture.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *