Dessert al cioccolato con zeste di arancia

Tempo di preparazione:

Dessert al cioccolato con zeste di arancia dal profumo squisito e chi ama la cucina sa perfettamente quanto l’unione tra certi sapori possa essere speciale e raccontare in maniera efficace la personalità di un piatto. Parlare dei ‘matrimoni felici’ dal punto di vista dei sapori significherebbe scrivere pagine e pagine. Oggi voglio approfondire e concentrarmi su un vero e proprio classico, ossia il connubio tra cioccolato e arancia.

Cosa sono le zeste di arancia?

Quando si sente parlare di zeste di arancia – il termine deriva dal francese – si inquadra la buccia di questo frutto. Chi conosce le numerose proprietà che la caratterizzano? Tra le più importanti è senza dubbio possibile ricordare il contenuto di esperidina, un flavonoide che ricopre un ruolo fondamentale quando si tratta di tenere sotto controllo il livello dei lipidi presenti nel sangue.

Grazie alla presenza di fibre, la buccia d’arancia rappresenta un’alternativa fondamentale per migliorare la regolarità intestinale e per mantenere equilibrata la quantità di zuccheri presente nel sangue.

La buccia d’arancia è un regalo speciale per l’organismo anche per via del contenuto vitaminico maggiore rispetto alla polpa, il che è sinonimo di benefici che riguardano il sistema immunitario.

Dessert al cioccolato… una favola

Questo budino ha tra gli ingredienti il latte di riso, motivo per cui può essere proposto senza problemi anche a chi soffre d’intolleranza al lattosio. L’assenza di lattosio non è l’unica qualità importante del latte di riso. Tra le altre proprietà benefiche di questa bevanda è fondamentale ricordare il fatto che, trattandosi di un latte vegetale, è contraddistinta da una quantità di grassi contenuta, il che è ottimo soprattutto per l’efficienza dell’apparato cardiocircolatorio.

L’assunzione di latte di riso è quindi consigliata a chi ha problemi di peso, ma anche a chi vuole intraprendere una dieta utile per stimolare la motilità del colon (per chi soffre di sindrome del colon irritabile è un vero portento).

Perfetto anche per chi deve affrontare ogni giorno un problema come la celiachia, il latte di riso è una bevanda estremamente digeribile e caratterizzata da un impatto calorico molto contenuto, il che non è certo male per un dolce che deve essere gustoso e nel contempo leggero.

Cosa aspettate a mettere le mani in pasta per preparare questo budino speciale, con il quale potrete concludere in bellezza le cene con gli amici? Dai che in pochi minuti (più o meno una ventina) preparerete un dolce indimenticabile!

Ingredienti per 4 persone:

  • 1/2 lt di latte di riso
  • 80 g di zucchero semolato
  • 1 pizzico di vaniglia nera in polvere
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 40 g di maizena
  • 60 g di cioccolato fondente al 70%

Preparazione

In una terrina mescolate il latte, lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un’emulsione uniforme e liscia. Sciogliete la maizena in un po’ d’acqua fino a creare una crema liscia. Spezzettate  il cioccolato fondente.

Tagliate la scorza d’arancia a striscioline e fate bollire in acqua calda per almeno due volte e ogni volta cambiando l’acqua. Una volta fatta questa operazione caramellate con un pochino di zucchero sciolto in acqua.

In una pentola setacciate il cacao e versatevi sopra  gradualmente l’emulsione mescolando continuamente con una frusta fino a diluire del tutto il cacao. Fate bollire mescolando ogni tanto. Aggiungere la crema di maizena mescolando con una frusta.

Una volta che si addensa unite il pezzi di cioccolato fondente e non appena si è sciolto spegnete il fuoco.

Inumidite 4 stampini e distribuite il budino. Lasciate a raffreddare in frigo per qualche ora

AI momento di servire, sformate i budini e guarnite con la scorza d’arancia caramellata.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *