Carpaccio di pescespada al lime e bacche di pepe rosa

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Tempo Totale
    40 Minuti
  • Porzioni per
    4/6 persone
carpaccio di pesce spada ridotta con pepe rosa

Chi mi segue sa che grazie al test che mi ha aiutato a diagnosticare le mie intolleranze mi si è aperto un mondo tutto nuovo e cerco sempre di trovare nei soliti piatti qualcosa di nuovo e di diverso come questo carpaccio di pescespada

Chi mi segue sa che grazie al test che mi ha aiutato a diagnosticare le mie intolleranze mi si è aperto un mondo tutto nuovo e cerco sempre di trovare nei soliti piatti qualcosa di nuovo e di diverso come questo carpaccio di pescespada.

L’Alcat system consta di tre fasi: una visita specialistica al fine di valutare le condizioni cliniche del paziente. Il prelievo di sangue venoso per effettuare il test ALCAT e una dietoterapia che consiste nell’eliminazione degli alimenti reattivi e nella loro successiva reintroduzione. La tecnica rivoluzionaria è che il test ALCAT, mediante uno strumento di laboratorio completamente automatizzato, identifica modificazioni morfologiche e di volume dei globuli bianchi a contatto con gli alimenti testati. Gli alimenti non tollerati sono evidenziati dai colori rosso-arancione e giallo proporzionalmente al loro grado di tossicità mentre quelli “tollerati” sono evidenziati dal colore verde.

Segue quindi la terapia che consiste nella eliminazione degli alimenti non tollerati e nella loro successiva reintroduzione graduale e controllata (Dieta di Rotazione) cui segue, di solito nel giro di qualche mese, la guarigione dall’intolleranza

Ma oltre al consiglio di fare questo esame per scoprire le intolleranze il Prof. Di Fede è un cultore della sana alimentazione e non solo e per lui, ho fatto un riassunto, c’è un decalogo di punti da seguire per stare bene:

  1. Fate tre pasti al giorno: una colazione abbondante, un pranzo consistente e una cena leggera.
  2. Non saltate mai un pasto ed evitate di mangiucchiare fuori dai pasti.
  3. Non assumete meno di 1200 calorie al giorno.
  4. Bevete molta acqua (almeno 1,5 litri), durante la giornata o ai pasti.
  5. Variate la vostra dieta attingendo alle cinque grandi famiglie di alimenti: frutta e legumi per le fibre e le vitamine; prodotti caseari per il calcio; carni magre, pesce e uova per le proteine (in modo da favorire la perdita dei grassi e non dei muscoli); cereali come pasta, pane, riso e legumi secchi per gli zuccheri e i carboidrati (fonti di energia a lunga durata); materie grasse in quantità limitata per il loro apporto di acidi grassi essenziali (indispensabili per il sistema nervoso).
  6. Privilegiate le cotture senza condimenti: al vapore, al cartoccio, al forno, al microonde o alla griglia.
  7. In inverno non riscaldate troppo la vostra casa: reagire al freddo aiuta a bruciare calorie.
  8. Muovetevi il più spesso possibile: fate le scale, uscite a fare la spesa a piedi, alzatevi da tavola per riordinare la cucina. Insomma, datevi da fare.

Quindi bisogna, oltre che mangiare sano, fare movimento  e vivere equilibratamente….

Ingredienti per 4/6 persone

  • 200 gr Pesce Spada Affumicato affettato sottilmente
  • 2 rametti Maggiorana
  • q.b. Succo di Lime
  • q.b. Olio d'Oliva Extravergine
  • q.b. Bacche di Pepe Rosa
  • q.b. Sale

Procedimento

  1. Tagliate il pesce spada in fette molto sottili e sistematele su un piatto da portata non del tutto piano.
  2. In una ciotola preparate un’emulsione con il succo di lime, dell'olio extravergine d'oliva, le bacche di pepe rosa e un pizzico di sale.
  3. Versate tutto sullo spada e fate riposare in frigorifero per una buona mezz’ora prima di servire.
  4. Potete servire il pesce spada con delle fettine di lime, oppure con una insalatina tagliata finemente o con una chiffonade di finocchio crudo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *