Risotto con polpo e bietole

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
risotto con polpo

Un risotto, e conquisterai i tuoi invitati. Prova la ricetta!

Il risotto con polpo e bietole è una vera specialità. Se amate la cremosità del classico risotto e la dolcezza della carne del polpo fresco, sono convinta che vi piacerà molto!

La preparazione inoltre è semplice e veloce. Ma prima, come sempre, soffermiamoci sulle proprietà nutrizionali di questa ricetta.

I polpi: qualche curiosità

I polpi appartengono alla categoria dei “molluschi” , che raggruppa sotto di sé anche altre specie, ma tutte accomunate dalla stessa caratteristica comune, cioè il corpo molle degli animali, da cui il nome.

Accanto ai bivalvi, troviamo i diffusissimi “cefalopodi”, come calamari e polpi, che sono privi di conchiglia e che, a loro volta, si suddividono a seconda del numero di tentacoli in “decapodi”, quando sono dieci, come seppie, calamari e totani, e in “ottopodi”, con otto, come polpi, moscardini e fragolini.

Completa la categoria il gruppo più esiguo dei “gasteropodi”, detti anche molluschi “a una sola valva”, poco diffusi e maggiormente a livello locale, la cui conchiglia può essere piatta, tonda o a spirale: a questo gruppo appartengono, per esempio, le lumachine, le patelle e i murici.

Proprietà nutrizionali del polpo

I molluschi in genere, oltre a essere appetitosi, contengono una buona quantità di proteine, omega-3, vitamine del gruppo B, specialmente la B12, sali minerali necessari all’organismo come lo iodio, il fosforo, il sodio, il ferro e lo zinco, nonché steroli, che limitano l’assorbimento del colesterolo.

Inoltre l’apporto calorico è basso, per cui sono una buona soluzione per chi segue un regime ipocalorico.

L’unica controindicazione è data dalla discreta quantità di sodio e di iodio che li rende non adatti a chi soffre di pressione alta o di ipertiroidismo. Inoltre non sono facilmente digeribili a causa della durezza delle loro fibre e, in alcuni individui, possono dare reazioni allergiche: in ogni caso, la condizione indispensabile su tutto è la freschezza, quindi, a prescindere dalla data di scadenza riportata sull’etichetta della confezione, è bene cuocerli e consumarli appena acquistati.

Ecco la ricetta del risotto con polpo: buon appetito, ma soprattutto, buon divertimento!

 

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr Riso Carnaroli Riserva San Massimo
  • 1 polpo fresco ripulito
  • mezzo bicchiere aceto di mele
  • 1 spicchio aglio
  • 200 gr bietole
  • 1 litro brodo vegetale
  • 2 cucchiai olio evo

Procedimento

  1. Lavare in abbondante acqua le bietole, strizzarle e tagliarle a listarelle. Lavare accuratamente il polpo e cuocerlo in acqua bollente per 40 minuti con 1/2 bicchiere di aceto di mele.
  2. Controllare la cottura del polpo con una forchetta: quanto entrerà agevolmente, allora sarà pronto.Scolare il polpo e conservare l’acqua della cottura; tagliarlo in pezzetti piccoli. Tenete da parte le code del polpo per decorazione.
  3. Sbucciare l'aglio,  metterlo in una pentola antiaderente al titanio con 1/2 bicchiere di brodo caldo, e lasciare rosolare fino a quando lo spicchio d'aglio risulta croccante, unire ora le bietole e il polpo, lasciare insaporire per qualche minuto.
  4. Aggiungete il riso e lasciare tostare per un minuto girando in modo che non si attacchi alla pentola, aggiungere un poco di brodo bollente e mescolare, lasciare cuocere mescolando ed unendo il brodo all'occorrenza.
  5. Passati circa 14 minuti spegnere il fuoco,lasciare riposare un paio di minuti. Distribuire il risotto nei piatti e decorate con qualche ricciolo di polpo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *