Rimini, Sigep, Rhex Ristorazione, Food Factor, Michele Cannistraro e Tiziana Colombo: un successo strepitoso!!!

Domenica 18 gennaio scorso al Food Factor, il grande show cooking organizzato dal mensile “La Madia Travelfood”  in collaborazione con Rimini Fiera e con l’Accademia Nazionale Italcuochi,  in programma a Rhex Ristorazione, presso il Sigep di Rimini, Michele ‘Cannibale’ Cannistraro  durante la sua esibizione ha riscosso un notevole successo da parte del pubblico che lo seguiva numeroso.

A fianco di Michele, concorrente della scorsa edizione di Masterchef Italia,  che ama definirsi cuoco e non chef  c’ero io e  in uno show cooking a quattro mani abbiamo preparato quattro fantastici piatti di cui alcuni privi di nichel,  altri di lattosio e altri ancora con alimenti privi di glutine, che sono stati molto apprezzati dal pubblico presente, che ha avuto modo di degustarli.

Ancora una volta è stato spiegato in modo chiaro ai presenti, che cucinare per gli intolleranti, eliminando alimenti che contengono le sostanze a loro “nocive”, non significa privarsi di un qualcosa, ma al contrario vuol dire arricchire la propria alimentazione di alimenti “benefici” mantenendo inalterato il connubio sapore e salute approcciandosi ad una cucina salutistica che può solo far bene a tutti.

Michele ha dimostrato al pubblico le sue grandi capacità di cuoco, e utilizzando alimenti facilmente reperibili sul mercato,  in poco tempo, ha preparato questi meravigliosi piatti gourmet. ( di cui a breve avrete le ricette )

Lui stesso, durante il confronto con il pubblico,  ha affermato che le sue ricette sono adatte alle persone che tornando a casa la sera tardi, dopo una giornata di lavoro, si chiedono: “ E stasera cosa metto in tavola?” e con Tiziana hanno ribadito il concetto che è meglio andare alla riscoperta di alimenti del passato, andati nel dimenticatoio, come ad esempio la farina di lupino, con la quale si può preparare un ottimo pan di Spagna, senza utilizzare i preparati che comunque sono sempre il frutto di una manipolazione da parte dell’uomo.

Per cucinare le degustazioni da offrire ai presenti Michele ha potuto utilizzare il Tir Cucina Italcuochi-Cea, un tir lungo 14 mt. che mette a disposizione una cucina perfettamente attrezzata che permette di cucinare in qualsiasi luogo, soddisfando le esigenze anche dei più esigenti.

Questa struttura è stata per lui fondamentale, come lo è stata per gli altri chef stellati e non , presenti alla manifestazione, che l’hanno utilizzata per svolgere i loro show cooking, così come è stato fondamentale l’utilizzo delle pentole Agnelli che sono prodotte da oltre un secolo e sono sinonimo di ottima qualità nell’alta ristorazione.

 

 

 

 

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *