Arrosto di coniglio alla birra

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4/6 persone
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    1 Ora
  • Tempo Totale
    1 Ora 30 Minuti
Arrosto di coniglio alla birra

Una ricetta semplice per avere un ottimo arrosto di coniglio

Stamattina mi sono svegliata con il piede sbagliato, non ho voglia di pensare a niente……. allora che faccio??? Cucino ovviamente! E penso a cosa preparare da mangiare per la cena. Ho preparato questo arrosto di coniglio alla birra e tanti altri piattini sfiziosi che fanno bene al corpo e alla mente.

Ho usato una birra Samuel Smith Oatmeal Stout e se come me volete farvi una cultura sulle birre artigianali da poter usare in cucina seguite il link. Ne scoprirete delle belle!! Questo tipo di birre sono ad alta fermentazione e sono caratterizzate da un colore molto scuro e da un sapore forte, intenso, tostato.

Mi sto preparando all’arrivo di un’altro nipotino e devo seguire meglio l’alimentazione di Roberta, le  vitamine e i sali minerali devono sempre essere garantiti nell’ali­mentazione della gestante, al fine di prevenire disturbi più o meno immediati nella madre e nel nascituro. La vitamina B, ad esempio, si è rivelata essenziale nella formazione del siste­ma nervoso del bimbo: una sua carenza può provocare nella madre quei classici disturbi nevralgici o nevritici, una volta imputati alle cosiddette autointossicazioni gravidiche. Fe­gato, uova, alimenti vegetali (grano e germe di grano, legumi, frutta secca, ecc. sono gli ali­menti più atti a fornircela). Un’altra vitamina la cui importanza è stata ultimamente messa in risalto è la K. Il suo potere antiemorragico infatti la rende consigliabile, anzi prescrivi­bile, nell’ultimo periodo della gestazione. Si trova principalmente in spinaci e pomodori.

Particolare importanza hanno poi agli effetti della crescita del bimbo alcuni elementi minerali, per primo il calcio, che deve presie­dere alla formazione di tutta la struttura os­sea. Il consumo di calcio è tanto considerevole da determinare spesso nelle gestanti, che non lo reintegrano sufficientemente con la dieta, disturbi di considerevole gravità: dalla carie dentaria a complicazioni artritiche, ecc. D’al­tra parte, il detto popolare per cui ogni figlio costa un dente alla madre che lo ha generato, trae origine proprio da un’esigenza alimentare spesso non sufficientemente rispettata. Solo una costante ed adeguata ingestione di latte e di latticini può soddisfare la richiesta di calcio di una gestante: mai abbastanza raccomanda­to sarà perciò il consumo di questi alimenti.

Arrosto di coniglio alla birra

Altro minerale importantissimo è il ferro, le cui riserve nel neonato devono essere tali da bastargli almeno per i primi 5 o 6 mesi di vita. L’unico elemento nutritivo di cui il latte è privo o quasi è il ferro; ecco perché, a preven­zione di anemie e di altri disturbi, ora si è soliti integrare l’alimentazione lattea del neo­nato fin dai primi mesi di vita con alimenti contenenti appunto tale minerale.

Molti vege­tali, ma soprattutto carne, fegato e uova sono gli alimenti naturali più atti a fornircelo.

Ingredienti per 4/6 persone

  • 1 coniglio disossato
  • 1 rametto di rosmarino tritato
  • 2 spicchi d'aglio
  • qualche foglia di salvia
  • 2 foglie di alloro
  • 1 bicchiere di birra Samuel Smith Oatmeal Stout
  • q.b. di sale

Procedimento

  1. Mettete il coniglio disossato su di un tagliere, togliete le cosce e le spalle, controllate che siano bene disossate e cercate dare alla carne una forma rettangolare pareggiandone con un coltello affilato lo spessore.
  2. Spolverate la carne di coniglio con il sale, il pepe e il rosmarino tritato.
    Arrotolate il coniglio cercando di stringerlo per bene in modo che anche la parte interna possa compattarsi con quella esterna.
  3. Legate il rotolo di coniglio con uno spago da cucina, mettetelo in una una padella antiaderente e fatelo rosolare in tutti i lati a fiamma vivace.
  4. Trasferite il coniglio in una teglia da forno antiaderente, gli spicchi d’aglio in camicia, la birra, la salvia e l’alloro.
    Regolate di sale e mettete la teglia in forno già caldo a 180° per un ora circa.
    Se durante la cottura la birra evapora troppo aggiungetene ancora un po'.
  5. A cottura ultimata fate raffreddare l'arrosto di coniglio e tagliatelo a fette

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *