Risotto con zucca, parmigiano e olio al rosmarino

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora
Risotto con zucca, parmigiano e olio al rosmarino

Un risottino rapido rapido per una cena elegante!!

Risotto con zucca, parmigiano e olio al rosmarino: la bontà si veste dei colori dell’autunno

Fra i risotti facili e tradizionali il risotto alla zucca è senz’altro uno dei più diffusi e amati in tutto il nostro Paese…e non solo! Stiamo parlando di un piatto che si presta particolarmente alla stagione autunnale, anche per via del suo colore, che evoca appunto quello delle foglie caduche. La zucca in questa stagione – che si appresta a dare il benvenuto ad Halloween! – si trova davvero dappertutto!

Oggi andremo a realizzare una versione arricchita con formaggio ed olio al rosmarino, due ingredienti aggiuntivi che conferiscono al nostro riso quel plus organolettico deciso e gustoso che arricchisce il piatto con profumi nuovi, ma anche di una corposità e di una lucentezza senza pari. In questo piatto il gusto va a braccetto con la tradizione, per dar vita ad un risultato che difficilmente passerà inosservato agli occhi dei commensali!

Parmigiano Reggiano: la storia del formaggio più popolare d’Italia

Perché la nostra scelta sia caduta sul Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi è presto detto: trattasi del formaggio italiano a denominazione di origine protetta che prende il nome dall’omonima località che ne ha dato origine, luogo dove viene prodotto da secoli. Nel nostro primo piatto questo formaggio si sposa perfettamente con la dolcezza della zucca. Con l’aggiunta dell’olio al rosmarino, erba dal sapore intenso e assai speziato, il piatto si fa più ricco e saporito.

Volete realizzare un risotto davvero al top? Il nostro consiglio è quello di utilizzare la zucca mantovana, una varietà tra le più pregiate in tutto il nord Italia. Un lunga storia che fa da corollario ad un prodotto locale caratteristico ed unico nel suo genere, dalla polpa dura e dal sapore dolciastro, che ne fa un ortaggio tra i più popolari e versatili in cucina.

Olio al rosmarino: l’insolito ingrediente che arricchisce il risotto con zucca e parmigiano

Non è certo casuale la scelta di arricchire il nostro risotto con dell’olio al rosmarino. Questa spezia, che andremo a utilizzare nel nostro risotto alla zucca, è da tempo immemorabile nota per le sue proprietà stimolanti e depuratrici ed è stata da secoli utilizzata in tutta la popolazione che ne ha fatto un prezioso rimedio per contrastare efficacemente tutti quei disturbi legati a scompensi digestivi, tra i quali cattiva digestione, flatulenza e reflusso esofageo.

Il nostro risotto con zucca, parmigiano e olio al rosmarino è il piatto perfetto per una cena con ospiti. Il nostro consiglio è quello di fare molta attenzione alla presentazione del piatto. È possibile aggiungere, per un risultato più gradevole anche alla vista, dei crostini in superficie. Anche carina l’idea di grattugiare un po’ di zucca ai bordi del piatto. Ancora, attenzione particolare è giusto dare alla tavola, al mondo in cui è allestita e colorata. Cerchiamo di conferire ad essa i colori dell’autunno, in linea con quelli evocati dal piatto!

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr riso carnaroli
  • 300 gr zucca
  • 200 gr parmigiano reggiano 36 mesi
  • 1 lt e 1/2 acqua calda
  • q.b. olio di rosmarino
  • 1 rametto rosmarino
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Pulite la zucca, tagliate a cubetti e fate cuocere in forno a 200 gradi con un filo d’olio extra vergine di oliva e qualche granello di sale.

    Tostate il riso a secco e aggiungete poco alla volta l’acqua calda, mescolate e qualche minuto prima di fine cottura aggiungete i cubetti di zucca tenendone qualcuno da parte che useremo alla fine per guarnire il piatto.

    Spegnete il fuoco e cominciate a mantecare aggiungendo il parmigiano 48 mesi e l’olio extra vergine di oliva.

    Impiattiamo posizionando il riso a specchio su di un piatto piano, aggiungiamo i cubetti di zucca che abbiamo tenuto da parte, e qualche goccia di olio al rosmarino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *