Nella prima puntata de “La salute vien mangiando” si è parlato di anti-aging

In ogni puntata de “la salute vien mangiando”, dopo che lo chef ci ha insegnato la sua ricetta attenta alle intolleranze alimentari, inizia la parte dedicata agli ospiti in studio: medici, nutrizionisti ed esperti, discutono di un argomento specifico, dando utili consigli e informazioni. Nella prima puntata l’esperto in studio Dr. Daniele Orlandoni ha parlato di anti-aging e benessere.

Il dr. Orlandoni opera presso l’Imbio (Ist.Medicina Biologica di Milano) in via Molino delle Armi 3/5

Alcune scoperte scientifiche hanno confermato che un certo tipo di alimentazione sana e corretta può essere in grado di far tornare un po’ indietro l’orologio. Cioè, la scienza ha dimostrato che il modo di mangiare influisce sulla velocità d’invecchiamento biologico.

Dunque, mangiare certi tipi di cibo e adottare certi comportamenti salutari, può contribuire a rallentare il processo d’invecchiamento. Questo spiegherebbe perché alcune persone sembrano invecchiare meglio di altre. E non parlo solo dell’aspetto fisico, ma, in generale, di una migliore qualità della vita e, quindi, del benessere generale.

Non è detto che il passare del tempo debba necessariamente far scaturire tutta una serie di malattie legate, appunto, all’età. Ictus, infarti, diabete, osteoporosi, ecc, non dipendono solo da fattori difficilmente controllabili come la genetica o l’ambiente in cui viviamo ma anche da quello che mangiamo.

Esistono alimenti che più di altri ci aiutano a difenderci dal processo d’invecchiamento biologico, questo è, ormai risaputo e verificato da diversi studi scientifici, dobbiamo solo individuare quali sono gli alimenti migliori che ci aiutano nella lotta conto il tempo e avere la costanza di inserirli nella nostra alimentazione.

Ecco qualche esempio.

Come è facile immaginare, i migliori alleati nella guerra contro l’invecchiamento sono frutta, verdura e legumi, alimenti caratterizzati da una scarsa presenza di calorie e, viceversa, da una ricca quantità di sostanze nutritive, tra cui, fondamentali, i composti antiossidanti: vitamina C e D, polifenoli e antociani.

Insieme, queste preziose sostanze combattono i radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento e dello sviluppo di malattie legate all’età. I radicali liberi, sono prodotti dal corpo oltre che in risposta ad agenti esterni nocivi come l’inquinamento, il fumo di sigaretta o i raggi ultravioletti del sole, anche dal metabolismo normale del corpo, che produce più radicali liberi, con l’aumentare dell’età.

Gli antiossidanti, tuttavia, non bastano a difenderci dall’invecchiamento, abbiamo bisogno anche di alimenti che contengano altri nutrienti in grado di combinarsi con essi tra cui calcio, proteine e vitamina D. In più, oltre a inserire certi tipi di alimenti è necessario eliminarne il più possibile altri, in primis tutti gli alimenti che contengono grassi saturi.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *