Giorgio Perin e i suoi “Fusilli di amaranto e curcuma con peperone alle due consistenze”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    20 Minuti
NEW

L’amaranto è un falso cereale che non contiene glutine, lattosio e nichel

 

Avete seguito il debutto di lunedi de “la salute vien mangiando”? Sì, ma vi siete persi qualche passaggio e alcuni ingredienti del grande chef Giorgio Perin? Oppure, non siete riusciti a seguire la puntata (ahi-ahi!) ma vi piacerebbe avere la ricetta?

Vi accontento subito, vi racconto la super ricetta che durante la prima puntata de “la salute vien mangiando” lo chef Giorgio Perin ha preparato in esclusiva per i telespettatori: fusilli di amaranto e curcuma con peperone alle due consistenze.

L’amaranto esattamente come il grano saraceno, la quinoa o la manioca non è un cereale perché non fa parte della famiglia delle graminacee, quindi, per questo, è assolutamente privo di glutine. Perfetto per essere utilizzato da chi soffre di celiachia, oppure, per chi ha problemi intestinali, il suo alto profilo nutrizionale lo rende perfetto anche per essere impiegato nel periodo dello svezzamento o nella dieta di soggetti anziani o in convalescenza.

In particolare, l’amaranto, abbonda di lisina, un aminoacido indispensabile per la formazione di anticorpi e vitamine, una sostanza, invece, carente in altri cereali.

L’amaranto può essere consumato come cereale intero, oppure si possono bollire e mangiare le foglie, oppure, come nella ricetta di Giorgio Perin, si possono preparare deliziosi piatti a base di prodotti realizzati con la farina di amaranto.

Ecco, allora, un modo eccezionale per gustare un piatto di fusilli di Amaranto.

Ma dove le trovate delle ricette così? Semplice, seguendo “la salute vien mangiando”, in onda tutti i lunedì alle ore 19:20 su Odeon.

Procedimento

Fusilli di amaranto e curcuma con peperone alle due consistenze

  1. Ingredienti per 4 persone:

    320 gr   di Fusilli di Amaranto

    10 gr di Curcuma in polvere

    1 Peperone verde medio

    1 Peperone rosso medio

    60 gr di cipolla bianca

    1 spicchio di aglio intero

    Pepe nero di mulino

    Sale qb

    olio extravergine di oliva

    1 mescolino di Brodo vegetale

  2. Procedimento:

    Iniziamo a preparare il peperone verde: tagliatelo grossolanamente, spadellatelo con poco olio e bagnatelo con il brodo vegetale. Fate cuocere per circa 5 minuti, poi frullare aggiungendo due cucchiai di olio crudo.

    Ora, pensiamo al peperone rosso: fate rosolare in un tegame l’aglio con poco olio, aggiungete il peperone rosso tagliato a brunoise e fatelo saltare molto velocemente. Sistematelo in un tegame e tenetelo in caldo.

    La pasta: cuocete i fusilli in acqua bollente salata per 2 minuti, scolatela tenendo un po’ di acqua di cottura. Spadellate i fusilli nella stessa pentola usata per il peperone rosso e dopo averla spolverata con curcuma aggiungete un po’ di acqua di cottura.

    Impiattate in questo modo: mettete prima la salsa e poi la pasta, quindi aggiungere cipolla cruda tritata e pepe nero.

L’amaranto è uno dei cereali* più antichi dell’umanità; alcuni reperti archeologici delle popolazioni tribali del centro America testimoniano che ha costituito una fonte alimentare primaria per la sopravvivenza di questi popoli.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *