Cascina Bellaria, Atlha Onlus e il tema delle intolleranze alimentari

Ieri 3 dicembre è stata la “Giornata Internazionale dei Dirit­ti delle persone con disabilità”.

Per celebrare questa  giornata Atlha Onlus ha organizzato presso la Cascina Bellaria – via Bellaria 90 –Milano due giornate dedicate al turismo, con l’intento di promuovere i temi legati alla disabili­tà.

Atlha Onlus  è l’ Associazione Tempo Libero per l’integrazione dei disabili che dal 1996 ha sede nella Cascina Bellaria, polo turistico inclusivo, che in occasione di Expo 2015 ospiterà  l’Info Point e  sarà la sede in cui verranno ospitati i visitatori disabili.

In particolare nella giornata di ieri è stato organizzato un incontro con le scuole ad indirizzo turistico – alberghiero,  per sensibilizzare gli studenti, che in futuro saranno i nuovi operatori turistici, per orientarli verso un approccio attento non solo ai bisogni di tutti i clienti,  ma anche  verso coloro che hanno  esigenze specifiche nel campo alimentare.

Dopo l’interventi della Dr.ssa Fabiola Beretta, Presidente di Atlha Onlus  che ha presentato l’esperienza dell’Associazione nel settore turistico, hanno preso la parola lo chef Matteo Scibilia di APCI l’Associazione Professionale Cuochi italiani che ha trattato il tema dal titolo “ Il cuoco oggi e domani. Guarire con il cibo” e Tiziana Colombo Presidente dell’” Associazione Il Mondo delle Intolleranze” nonché autrice dei libri “Nichel. L’Intolleranza? La cuciniamo!” e “Lattosio. L’Intolleranza? La cuciniamo!” editi da Silvana Editoriale.

Tiziana che vive in prima persona l’intolleranza al nichel e al lattosio ha raccontato la sua esperienza e il suo percorso personale che l’hanno portata a confrontarsi sia con specialisti e medici,  che con persone nella sua stessa condizione, con le quali ha condiviso esperienze e conoscenze e, nonostante abbia dovuto stravolgere le sue abitudini alimentari è riuscita a  ricostruire la sua  quotidianità.

Sono nati così prima l’ Associazione “Il mondo delle intolleranze” e poi i suoi due libri che, grazie suo carattere forte, alla sua determinazione, alla sua forza di volontà e al suo grande entusiasmo,  sono una tale energia da  essere di sostegno alle tante persone che vivono le sue stesse difficoltà, aiutandole a vivere con maggior serenità.

Quello delle intolleranze alimentari, è  ormai noto che  è un problema che interessa un sempre maggior numero di persone e quindi è un tema che deve essere affrontato con competenza e professionalità anche nelle cucine dei ristoranti.

Il 13 dicembre p.v andrà poi in vigore una normativa che renderà obbligatorio indicare, nei menù dei ristoranti,  la presenza di prodotti che provocano allergie o intolleranze alimentari, quindi ora come mai prima, è ancor più necessario diffondere la conoscenza di queste problematiche ancora sconosciute a molti.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *