Stelline ripiene con friarielli e salsiccia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    50 Minuti
friarielli e salsiccia

Questi ottimi ravioli sono stati fatti grazie alla collaborazione con Chef Fabio Silva

Oggi vi presento la ricetta delle Stelline ripiene con friarielli e salsiccia dello chef Fabio Silva. Le ho realizzate adoperando il parmigiano reggiano Malandrone1477.

Da sempre considerato alimento adatto ad ogni età, particolarmente consigliato ad anziani, sportivi, donne, bambini e persino astronauti, il Parmigiano Reggiano è un formaggio a Denominazione d’Origine Protetta (DOP) totalmente naturale che viene prodotto con solo tre ingredienti: latte di prima qualità, sale e caglio, senza aggiunta di alcun additivo. E’ spesso consigliato per chi soffre di alcune intolleranze.

Buonissimo, altamente digeribile, assolutamente naturale, il Parmigiano Reggiano non perde occasione per eccellere: contiene solo il 30% di acqua e ben il 70% di sostanze nutritive, è ricco di calcio e di aminoacidi essenziali e facilmente assimilabili ed ha un contenuto di grassi inferiore alla maggior parte degli altri formaggi, in quanto prodotto con latte parzialmente scremato.

In aggiunta al suo gusto unico, alla sua ricchezza di nutrienti e all’alta digeribilità, il Re dei formaggi è un alimento in molti casi adatto a completare la dieta delle persone soggette ad intolleranze al lattosio. Studi scientifici hanno infatti studiato il livello quantitativo di lattosio su diversi campioni di formaggio – analizzato in diverse fasi di stagionatura – ed è stato dimostrato che il contenuto di questo zucchero è dalle cento alle mille volte inferiore al livello massimo previsto dalla Unione Europea per la definizione di  “lactose free” attribuita ad un alimento. Già dalle prime 72 ore dalla produzione, infatti, i batteri lattici naturali presenti nel formaggio trasformano tutto il lattosio in acido lattico. Pertanto il Parmigiano Reggiano viene consigliato per chi è intollerante al lattosio.

Grazie alla sua caratteristica di essere adatto alla lunga stagionatura (oltre 36 mesi), il Parmigiano Reggiano, è adatto anche a chi tollera con difficoltà le proteine del latte, intolleranza molto diffusa tra i bambini.

Durante il tempo di maturazione, infatti, le proteine vengono scisse dagli enzimi nei loro componenti più elementari: gli aminoacidi. Questo processo, detto proteolisi, rende più facile la digestione e l’assorbimento dei componenti proteici, senza affaticare l’apparato digerente dei soggetti intolleranti. Un aspetto importante legato a questo tipo di allergia, è che i soggetti che ne soffrono devono evitare anche i derivati del latte e questo spesso comporta un grave deficit nutrizionale dovuto alla carenza di calcio.

Consumando il Parmigiano Reggiano molto stagionato (oltre 36 mesi), data la sua grande quantità di calcio particolarmente biodisponibile,  questi soggetti potrebbero prevenire il rischio di scarsa assunzione di calcio, rischio altrimenti sostanziale, con notevoli problematiche per un corretto sviluppo e mantenimento dell’apparato scheletrico.

Ingredienti per 4 persone

preparazione pasta all'uovo

  • 400 gr farina 00
  • 100 gr farina di semola
  • 6 uova
  • 6 gr sale

preparazione ripieno

  • 500 gr friarielli puliti
  • 200 gr salsiccia a punta di coltello
  • 30 gr parmigiano reggiano 48 mesi
  • 3 spicchi d'aglio
  • qb sale

Procedimento

  1. Preparare una classica pasta all’uovo e lasciarla riposare per almeno 30 minuti.
  2. Lavare i friarielli, cuocerli in padella con un filo d’olio di oliva, due spicchi d’aglio schiacciati e un mestolo d’acqua. A cottura ultimata, lasciarli raffreddare, tritarli grossolanamente, strizzarli con l’aiuto di un canovaccio o carta assorbente, eliminando l’eccesso di liquido.

  3. Cuocere la salsiccia in padella con l’aglio e un filo d’olio di oliva, rosolarla e aggiungere un goccio d’acqua. Terminare la cottura con il coperchio e lasciare raffreddare. Tritare la salsiccia grossolanamente e aggiungerla ai friarielli insieme al Parmigiano.

  4. preparazione stelline ridotta width= Stendere la pasta all’uovo con il mattarello a uno spessore di 2 mm e, con l’aiuto di una sac à poche, sistemare il ripieno al centro dei ravioli, coprirli con la restante pasta e tagliarli con il coppa pasta. Sbollentarli in acqua salata; una volta cotti, aggiungere un filo d’olio extra vergine d’oliva e impiattarli

Il merito di questa ricetta è tutto dello Chef Fabio Silva del Derby Grill

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *