Il panettone come non lo avete mai assaggiato!

Tempo di preparazione:

Versione alternativa al tradizionale panettone milanese che, da anni, si presenta con rigorosa puntualità sulle nostre tavole durante le feste natalizie, il panettone gastronomico rappresenta un piatto goloso ottimo da utilizzare, già servito a fette, come antipasto o come piatto principale nei buffet.

Il panettone gastronomico può essere gustato anche dai soggetti intolleranti al lattosio perché il latte, pur indispensabile per la corretta preparazione del piatto, può essere agevolmente sostituito con quello senza lattosio, con risultati a dir poco eccezionali.

Le origini del panettone tradizionale, di cui quello gastronomico rappresenta una variante, sono molto antiche: la sua preparazione è associata ad una complessa storia d’amore tra due giovani nella Milano di Ludovico il Moro.

Un piatto maestoso ed invitante

L’attenzione per l’aspetto estetico è indispensabile al fine di ottenere un alto indice di gradimento della pietanza presentata a tavola: la cura dell’estetica riflette, anche in cucina, quell’attenzione tipicamente orientata alla forma che è innata nella cultura di ogni paese.

Il panettone gastronomico, sotto questo punto di vista, riesce a catturare l’attenzione come pochi piatti riescono a fare.

La sua ricercatezza estetica, unita all’elemento cromatico che contraddistingue il suo ripieno, crea un’armonia di sapori, in cui il gusto non va  prevalere sull’aspetto, ma vanno insieme di pari passo, favorendo un impatto positivo alla vista di chi lo osserva.

L’impasto base, il pan brioche, è noto per la sua capacità di declinarsi in diverse forme, anche particolari come quelle sferiche ed a treccia.

 L’antipasto ideale per grandi e piccini

Con la sua forma cilindrica che termina in una caratteristica forma a cupola, il panettone gastronomico è in grado di allietare le nostre tavole in occasione di feste e buffet, dando soddisfazione ai gusti di tutti, grandi e piccini. L’effetto sorpresa è uno dei più straordinari risultati che si possano ottenere all’atto di presentare a tavola questo piatto.

La farcitura, poi, rappresenta quel tocco personale che caratterizza questa preparazione.

Molti prediligono aggiungervi salse, salumi, formaggi, tutti ingredienti sfiziosi che risultano perfetti per accompagnare il panettone ed esaltarne così il gusto.

Esso, come da consuetudine, viene solitamente personalizzato a seconda dei gusti dei commessali.

Un consiglio: tenere in frigo per qualche ora il panettone gastronomico prima di servire, preferibilmente avvolto da una pellicola e prelevarlo -lasciandolo a temperatura ambiante- almeno mezz’ora prima di presentarlo a tavola.

Noi ne proponiamo una versione davvero gustosa che vede quali ingredienti tonno, salmone, prosciutto crudo che sono ricchissimi di vitamina B12, vitamina D ed Omega 3. Eccola:

Ingredienti per la biga:

  • 40 gr. di farina di riso
  • 40 gr. di farina di quinoa
  • 40 gr. di latte senza lattosio
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

Ingredienti per l’impasto:

  • 250 gr. di farina di quinoa
  • 250 gr. di farina di riso
  • 1 pizzico di  zucchero
  • ½ cucchiaino di  sale
  • 135 g latte senza lattosio
  • 2 uova medie
  • 1 cucchiaino miele d’acacia
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di bicarbonato

Ingredienti per la farcia:

  • 250 gr. di maionese senza glutine e senza lattosio
  • salmone affumicato
  • tonno sott’olio
  • capperi
  • prosciutto crudo
  • mozzarella senza lattosio
  • origano
  • pepe
  • parmigiano reggiano stagionato 36 mesi in scaglie

 

Preparazione: 

per la biga (ore 20,00):

Mescolate in una ciotola le farina con il bicarbonato e il latte togliendo i grumi.

Coprite e mettete in frigorifero a lievitare  tutta la notte.

Per l’impasto (ore 07,00):

Sulla spianatoia incorporate alla biga, la farina, poi aggiungete  lo zucchero, il miele e uno alla volta le uova aggiungete il latte a filo e aspettate che venga assorbito prima di versarne altro.

Quando la massa risulterà ben amalgamata, aggiungete l’olio e il sale. Lavorate con forza poi versate l’impasto in uno stampo da panettone da 500 g.

Livellate la superficie, coprite e lasciate che la pasta raggiunga il bordo superiore, ci vorranno circa 4 o 5 ore.

Scaldate il forno a 180° e cuocete il panettone per 40′. Tolto dal forno capovolgetelo e lasciate raffreddare.

Tagliate il panettone freddo in tre strati e procedete alla farcitura:  spalmate la maionese sulla base e coprite con salmone affumicato e il pepe. poi spalmate il secondo strato di maionese e copritelo  con tonno e capperi mentre il terzo strato la farcite  con prosciutto crudo e scagliette di parmigiano

Coprite con la calotta superiore decorandola con roselline di prosciutto crudo.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *