Cucina la Salute con Gusto, una moderna cultura del cibo nel segno del gusto, salute e sostenibilità.

Milano, 20 novembre 2014 nello Spazio Oberdan, Roberta Schira ha presentato un progetto innovativo che unisce APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, Andid – Associazione Nazionale Dietisti e LifeGate ad alcune grandi aziende produttrici italiane con l’obiettivo di testimoniare l’evoluzione della tradizione culinaria territoriale promuovendo, in tema EXPO 2015, corrette abitudini alimentari in chiave salutistica ed ecosostenibile.

E’ grazie all’idea dell’azienda mantovana Ballarini che nasce questa importante iniziativa, che vede per la prima volta collaborare insieme attori di provenienze e storie diverse, con l’obiettivo di creare un percorso nuovo intorno  alla cucina della tradizione regionale italiana che oggi sempre di più si trasforma in patrimonio  culturale, arricchito da nuove interpretazioni che pongono l’attenzione alla salute, all’etica e alla sostenibilità ambientale. Protagonisti di questa avventura sono La Molisana, Granarolo, Mutti, Monini, Orogel e Dupont, aziende storiche nel panorama di produzione italiana che sposano appieno nel loro lavoro e nei loro prodotti gli stessi ideali. Aziende che sono riuscite a conciliare il loro essere italiane in ambito internazionale e ad essere produttive con un occhio di riguardo alle ricadute sociali positive sulle persone e sul territorio.

Il progetto mira a costruire un percorso educativo e culturale, che si esprimerà attraverso attività rivolte ai consumatori e al mondo dei professionisti durante tutto l’anno dell’EXPO 2015, prendendo spunto da importanti analisi condotte da Andid  e dalle ricette tratte dal testo storico “Le ricette regionali italiane” di Anna Gosetti della Salda, che come racconta la Dott.ssa Sonia Re di APCI è la “Bibbia” di tutti i cuochi e chef.

Un’idea importante ed etica che mette le basi alla futura cultura gastronomica italiana che sempre più pone al centro la persona e le sue reali necessità.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *