“Torino da mangiare” e la famiglia Lenti

Quello che si è svolto mercoledì 15 sottobre  al Circolo dei Lettori,  in via Giambattista Bogino 9 a Torino, è stato l’ incontro molto speciale  con una famiglia dedita da quattro generazioni alla ricerca dell’eccellenza ha raccontato la sua storia.

Parlo della famiglia Lenti che dal 1935  e da ben quattro generazioni è specialista nella cottura delle carni per la  produzione di un   prosciutto cotto di altissima qualità.

Il grande patrimonio di tradizione di questa azienda, che ha sede a Santena a pochi chilometri da Torino, è racchiuso  nella ricetta d’eccellenza con cui Lenti preparano i loro prosciutti cotti, tra tutti spiccano il Lenti&Lode, e le altre specialità, tra cui gli arrosti di suino, di manzo, di tacchino e di  pollo, e che dona un gusto delicato e unico ad ogni suo prodotto.

L’incontro con Ruggero Lenti, nell’ambito di promozione della campagna “Torino da mangiare” ideata dalla stessa azienda e con la capostipite Sig.ra Giusy Lenti oltre che essere stato interessante è stato anche emozionante e coinvolgente perché dalle  loro parole traspariva tutto l’amore e la passione che hanno nei confronti della loro Azienda e dei loro prodotti.

Come sottolineato durante l’incontro la  “Ricetta del Puro Piacere”  è composta da alcuni ingredienti fondamentali tra cui spiccano la selezione rigorosa delle materie prime di alta qualità, la lavorazione tradizionale dei maestri salumieri Lenti, lavorazione  che in alcune fasi come il disosso e la legatura, avviene ancora manualmente, nella composizione della miscela di spezie preziose ed erbe aromatiche con una pregiata qualità di Marsala, e nella lenta cottura  in forno a vapore, per un giorno intero.

Questi  sono gli ingredienti che caratterizzano un’esperienza di gusto veramente unica e straordinaria.

I prodotti Lenti,  dalle impareggiabili caratteristiche organolettiche e sensoriali,  sono genuini, sicuri  e certificati per una sana alimentazione. Privi di glutine, e di lattosio, sono adatti anche per l’alimentazione dei celiaci e degli intolleranti al lattosio.

 continua la lettura qui

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *