Con “Les toques blanches d’honneur” e Apci a Castellaneta Marina…si comincia a parlare di intolleranze fra gli chef

Tempo di preparazione:

Il 20 e 21 Ottobre scorsi, come consuetudine, l’ Associazione Professionale Cuochi Italiani ha indetto e organizzato  un Congresso Nazionale durante il quale  si è svolta la terza edizione del Premio “Les toques blanches d’honneur”, onoreficenza  alla carriera per gli chef più anziani e per i giovani emergenti.

L’evento che si è svolto presso il Nova Yardinia Resort di Castellaneta Marina (TA),  un autentico  tempio dell’enogastronomia il cui comparto Food&Beverage è coordinato dallo Chef Vito Semeraro, Presidente APCI Regione Puglia ha goduto del vantaggio di essere collocato in una riserva naturale nel cuore della Puglia, un luogo ricco di suggestioni paesaggistiche e storiche.

La cornice a questo evento è stato il Nova Yardinia Resort, un magnifico complesso turistico immerso all’interno della Riserva Naturale Stornara, ricca di pini d’Aleppo,  nel più suggestivo paesaggio della costa Ionica ,dalle acque cristalline, tra Puglia e Basilicata..

APCI  – Associazione Professionale Cuochi Italiani – è  una Associazione di categoria legalmente riconosciuta, punto di riferimento per la Ristorazione Professionale di Qualità.

L’Associazione svolge  una attività di valorizzazione del patrimonio enogastronomico italiano, ma soprattutto dei Cuochi, con l’intento di elevare l’immagine ed il prestigio della categoria, quale testimonial del  nostro Bel Paese e ambasciatori delle nostre produzioni  e del Made in Italy, all’estero.

APCI  è quindi nata in un’ottica di aggregazione e di servizio, per costituire il valore aggiunto per il professionista della cucina italiana che voglia trovare un ambiente in cui riconoscersi, emergere, condividere la propria esperienza e trovare nuovi spunti di crescita e confronto.

Migliaia di autorevoli chef, affiancati da validi colleghi ristoratori, con il supporto logistico e operativo di un team selezionato di professionisti, sono una presenza dinamica e frizzante a garanzia del successo dei più importanti format ed eventi enogastronomici.

Sono questi gli ingredienti della grande famiglia delle berrette bianche dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Oltre 100 i cuochi associati APCI e ristoratori arrivati a Castellaneta Marina, provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Tra di loro c’erano sia i giovani cuochi emergenti che gli chef più famosi: per tutti era previsto un ricco programma comprendente seminari, momenti di degustazione e approfondimento delle eccellenze agroalimentari e turistiche del territorio pugliese e del mercato Ho.Re.Ca.

Tra i seminari, quello incentrato sul tema delle intolleranze alimentari ha suscitato grande interesse nei partecipanti  sia durante lo svolgimento dello stesso che successivamente.

Relatrici del seminario “Le Intolleranze? Le cuciniamo”  io e la Dr.ssa Jessica Barbieri Nutrizionista di IMBIO, l’  Istituto di Medicina Biologica di Milano che ha parlato oltre che dell’aspetto medico delle intolleranze, anche dell’ Alcat Test, un valido strumento per la diagnosi delle stesse .

Il lato positivo di questo evento è che, oltre all’interesse suscitato,  molti cuochi hanno dato e/o confermato  la loro la disponibilità a collaborare attivamente con “Il mondo delle intolleranze”.

Come ha  dichiarato  Sonia Re – Direttore Generale APCI – è stato  un convegno durante il quale in primis ci si è potuti confrontare su temi di interesse e attualità legati al nostro comparto e, nel contempo  si è potuto godere di un momento tutto per noi, dedicato a chi vuole festeggiare la propria carriera con altri colleghi che con gli anni diventano amici”.

E a maggior conferma di quanto diceva George Bernard Shaw “Non c’è amore più sincero di quello per il cibo”, questi sono stati  veramenti due splendidi giorni all’insegna dei buoni sentimenti e del piacere di stare insieme.

Grazie Apci, ma soprattutto grazie di cuore a Sonia Re, donna volitiva e coraggiosa  a capo di APCI!

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *