Alma: è cominciato l’XI Anno Accademico…

Sabato 11 ottobre scorso, nella suggestiva Reggia  di Colorno, Alma per l’XI volta ha dato il via alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico.

Nel 2004 quando ALMA, con poche decine di iscritti, diede inizio al suo primo anno accademico; ora,  in un grande crescendo, questa realtà formativa internazionale d’eccellenza, vanta 1106 allievi, che hanno optato per l’eccellenza,  e sono destinati a diventare i portatori della migliore italianità e della la grande cucina nel mondo.

ALMA, la cui sede di Colorno è la base, ha attivato collaborazioni con i più prestigiosi  centri di formazione nel mondo, coinvolgendo le Scuole di New York, Toronto, Seoul, Montreal, Istanbul, Mexico City, Sendai, Hong Kong, San Paolo, Johannesburg, Kuala Lumpur, Buenos Aires e Taiwan, così da costituire  un network di altissima qualità che  permettere ai suoi allievi di avere una visione più aperta sul mondo.  Tutto questo a conferma del suo grande crescendo e  delle grandi capacità dei suoi amministratori.

In questo anno accademico saranno sei le aree formative e tredici corsi di alta formazione tra cucina e pasticceria.

Durante  presentazione del nuovo Anno Accademico  è stato annunciato un cambiamento  degli assetti organizzativi  di Alma: il nuovo coordinatore dei corsi di cucina sarà lo chef Giovanni Ciresa, che andrà a sostituire lo chef  Luciano Tona che ha lasciato.

Lo chef Ciresa, al suo primo Anno Accademico ha sottolineato il proposito della “nova squadra” di incrementare Alma nel campo internazionale e di farla conoscere in tutti i Paesi del Mondo.

l Presidente di Alma, Enzo Malanca  ha dato pubblicamente la smentita delle  voci che volevano il Maestro Marchesi fosse sulle orme di abbandonare ALMA dopo l’annuncio di una sua accademia: “ Marchesi ha bisogno di nuovi spazi, ma Alma è il suo sogno…”.

Lo staff dirigenziale, giustamente orgoglioso dei risultati raggiunti,  ha sottolineato che con questa una nuova squadra ci sono nuove prospettive di vita e di successo con tre punti fondamentali per il 2015:

– la spinta verso l’internazionalità con Paesi fuori Europo

– il  nuovo corso dedicato alla sala e bar, importante almeno come la cucina.

In merito a questo corso il grande Maestro Gualtiero Marchesi ha voluto sottolineare con forza che.” Il 60% del successo di un ristorante è nella sala…”

– Expo 2015

Al altro obiettivo importante da raggiungere con tutta la squadra Alma è  quello di portare il corso di tecniche di base, propedeutico al corso superiore di cucina, nel territorio perché molti sono carenti di questa base.

La coerenza e professionalità  dei docenti Alma sono la dimostrazione di come dei docenti qualificati possano insegnare “le regole del talento”, un grande concetto che è stato preso a titolo di un libro  in cui sono raccontate emerite scuole italiane  tra cui ALMA.

Gualtiero Marchesi, rivolgendosi agli allievi presenti, ha ricordato loro che l’essere curioso è il modo per venire fuori e affrontare il lavoro più bello del mondo. “ Paganini non ripete” “si rifà” e noi di Alma tutti gli anni rifacciamo… “

“ Non bisogna mai stancarsi di rifare una cosa continuamente fino a che è perfetta, non vi dovete annoiare se d ripetere di fare un piatto”.

Uno dei segreti in cucina  “non ripetere ma rifare, fino a quando non si arriverà all’ esecuzione perfetta, esattamente come nella musica”.

E non siate creativi: sono pochi a imparare come fare bene le ricette senza pasticciarle… “

Grazie Grande Maestro!!!

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *