Pennette alla crema di zucchine e cavolo, profumata alla menta

Tutti conoscono la menta e, almeno una volta, l’avrete trovata in qualche piatto o utilizzata in cucina. Forse, però, non tutti conoscono le fantastiche proprietà di questa pianta. La menta è molto più di un’erba aromatica, è usata, infatti, nell’industria alimentare, in cosmetica, in medicina e in fitoterapia.

Prima di tutto, però, dovete sapere che di menta ne esistono numerose varietà che si differenziano botanicamente e per l’intensità del sapore. Potete sbizzarrirvi a provare tutte le varie intensità e a trovare la specie di menta che più vi piace che si adatta maggiormente al piatto che avete preparato.

Tra le varie tipologie di menta, se ne distingue una, la menta piperita. È una pianta ibrida, un incrocio la Mentha aquatica e la M. spicata, dal sapore più intenso rispetto a tutte le altre specie; per questo, è impiegata poco cucina. L’essenza di menta piperita è, invece, alla base di numerose preparazioni di bevande e dolci industriali. È, poi, utilizzata per aromatizzare prodotti per la cura del corpo e farmaci.

Non dimentichiamoci che la menta peperita, così come le altre specie di menta, è impiegata per la preparazione di numerosi rimedi fitoterapici. La menta, infatti, come dicevo, vanta una lista lunghissima di proprietà benefiche, ecco le principali:

  • Le foglie di menta hanno proprietà anti-batteriche e anti-infiammatorie in grado di uccidere i batteri nella bocca. Ecco perché la menta aiuta a prevenire la carie dentaria, a combattere l’alito cattivo e mantenere lingua e denti puliti. Non per niente, la maggior parte di dentifrici, colluttori, caramelle per la gola, chewing gum, ecc, sono a base di menta.
  • In caso di raffreddore e tosse, la menta è in grado di darci sollievo. Da una parte le proprietà anti-batteriche e anti-infiammatorie ci aiutano a combattere l’infiammazione, e, dall’altra, il forte odore apre le vie respiratorie e rilassa la respirazione. Per le stesse ragioni, la menta può aiutare anche chi soffre di asma.
  • Il mentolo aiuta l’attività degli enzimi necessari alla digestione. La menta ha la capacità di rilassare e distendere le pareti dello stomaco, attenuando le contrazioni e quindi favorendo la digestione. Inoltre, avendo un’azione sedativa, attenua il dolore, non solo connesso all’apparato digestivo, ma si rivela un utile rimedio anche per i dolori mestruali.

Non conviene allora avere almeno una piccola piantina a casa? Facilissima da coltivare, avrà molteplici funzioni, da quelli culinari, a quelli salutistici. Infatti, potrete fare delle ottime e veloci tisane e infusi con le foglie. Tra le altre sue funzioni, allontana le zanzare!

Ma il mio caro amico Claudio ha usato la menta per preparare questa delizia del palato…… grazieeeeeeeeeeeeeeeeeee

Ingredienti x 4 persone:

  • 400 gr di pennette di riso
  • 3 zucchine
  • 1/2 di cavolo bianco
  • curcuma
  • pepe verde
  • 5-6 foglie di menta
  • parmigiano reggiano 48 mesi

Preparazione:

Tagliate a dadini le zucchine e posatele in una padella antiaderente ampia così da distribuire uniformemente il calore. Tagliate molto finemente il  cavolo bianco  e lo uniamo alle zucchine e aggiungiamo un bicchiere abbondante di acqua.

Successivamente spolverare con un cucchiaino di curcuma e una tritata di pepe nero fine. Regolate di sale.

Aggiungere acqua man mano e portate a cottura il tutto per circa 15 minuti a fuoco alto poi spegnete e lasciate riposare. Dopo 2 minuti passate tutto al mixer con le 5-6 foglie di menta.

A parte cuocete le pennette di riso in acqua bollente salata e a 1 minuto dalla fine cottura, una volta scolate, le trasferite nella padella antiaderente in cui avete preparato le zucchine e aggiungete la crema. Rimettete la padella sul fuoco e finite la cottura della pasta con la crema. Aggiungiamo una grattuggiata di parmigiano reggiano e voila’ il tutto é pronto. Impiattate con la guarnizione di qualche fogliolina di menta.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *