Crostata di quinoa con confettura di mirto

Tempo di preparazione:

Una merenda deliziosa con la crostata di quinoa con confettura di mirto

Avete mai pensato di portare in tavola la crostata di quinoa con confettura di mirto? Genuina e salutare, ricca di nutrienti e di sapore, porta in ogni sua fetta tutte le potenzialità della quinoa e del mirto. Il risultato? Un mix di proprietà nutrizionali, terapeutiche e organolettiche uniche!

Perciò se amate preparare i dolci e volete puntare su qualcosa di sano per stupirvi e per stupire, ma anche per offrire dei validi benefici all’organismo, questa è la ricetta che fa per voi… e il suo sapore inconfondibile vi farà venire voglia di prepararla un’altra volta!

Le potenzialità della quinoa e non solo

La quinoa non è un cereale, ma è una pianta che non appartiene alla famiglia delle graminacee. Quello che portiamo in tavola sono i semi di questa pianta che, grazie al loro sapore delicato, si prestano bene sia alle preparazioni dolci che salate. Priva di glutine, ma altamente proteica, offre una valida quantità di minerali come il ferro, il magnesio, il manganese, il rame, il potassio, il selenio e lo zinco. Ci regala un discreto apporto di acidi grassi omega 3 e beta-carotene, propone elevati livelli di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E e J.

Questo alimento è perfetto per alleviare e prevenire l’anemia, e il suo consumo comporta azioni digestive, antiossidanti, protettive, antinfiammatorie, lassative e rilassanti. Ottimo nella prevenzione di patologie cardiovascolari, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e favorisce la salute della muscolatura, delle ossa, del cervello e dei denti. Con esso si ricavano anche delle nutrienti e versatili farine, proprio come quella che useremo oggi per preparare la pasta frolla per la crostata di quinoa con confettura di mirto. Ma che dire di quest’ultimo?

Il mirto è un frutto che si trova nell’area mediterranea, in particolare in Sardegna e in Corsica. Più precisamente, si tratta di bacche simili al mirtillo che, più che altro, propongono una quantità quasi indecifrabile di antiossidanti, rivelandosi così delle potenti anti-età, nonché degli alimenti a favore della prevenzione dalle malattie e ottimi per preparare un omonimo liquore digestivo tipico della Sardegna, che nella tradizione popolare è utilizzato inoltre per trattare la cistite.

Gli altri ingredienti per crostata di quinoa con confettura di mirto

Oltre a dirvi come si prepara la frolla con farina di quinoa, vi dirò come preparare la marmellata di mirto fatta in casa e certamente, alla fine, vi sentirete molto orgogliosi dei risultati ottenuti. In questa ricetta, utilizzeremo anche altri ingredienti adatti agli intolleranti, come ad esempio la ricotta senza lattosio.

Inoltre, per la preparazione della crostata di quinoa con confettura di mirto useremo anche le uova che, insieme alla ricotta, aggiungeranno un’ulteriore dose di proteine, vitamine e minerali al dessert… ma anche un altro tocco di bontà!

Ingredienti per confettura (circa 4 vasetti da 250 ml)

  • 1 kg di bacche di mirto
  • 350 g. di zucchero di canna
  • 1 mela cotogna
  • 1 bicchiere d’acqua

Ingredienti per la frolla

  • 600 g. di farina di quinoa
  • 200 g. di ricotta delattosata
  • 200 g. di zucchero di canna bianco
  • 3 uova + 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • sale q.b

Preparazione della confettura

Lavate e asciugate le bacche. Pulite la mela,non sbucciatela, tagliatela a metà  e togliete il torsolo. Tagliatela a pezzetti. In una pentola con l’acqua mettete a cuocere i pezetti di mela. Quando la mela è molto tenera, aggiungete le bacche di mirto.

Lasciate cuocere un 20 minuti e poi aggiungete lo zucchero.  Fate cuocete fino a quando vi sembra solida al punto giusto e fate la solita  prova del piattino, mettete una goccia di marmellata su di un piattino, se non scivola vuol dire che  è pronta.

Versatela nei barattoli  sterilizzati e asciutti, chiudete e capovolgeteli a testa in giu e lasciateli raffreddare così.

Conservateli in un luogo fresco e buio e lasciate passare un paio di mesi prima di consumarla. Se aprite il barattolo e non lo utilizzate tutto, mettetelo in frigo e copritelo con un goccio di liquore al mirto.

Preparazione della frolla

Disponete le farina a fontana sulla spianatoia. Lavorate con le mani sabbiando la ricotta  con la farina, il bicarbonato e il sale, quindi unire le uova a filo e lo zucchero. Impastate piuttosto rapidamente, quanto ba­sta per amalgamare gli ingredienti.

Formate una palla, avvolgetela in un canovaccio e la­sciatela riposare, nella parte più bassa del fri­gorifero, per almeno un paio d’ore.

Stendete l’impasto con il mattarello fino ad uno spessore di circa 1/2 cm ed adagiatelo in una tortiera ricoperta con della carta da forno bagnata e strizzata in modo che aderisca perfettamente, Foderate la teglia con ⅔ dell’impasto di pasta frolla. Con il rimanente impasto della paste frolla fate delle striscioline che copriranno tutta la farcitura.

Coprite la pasta frolla con la confettura e sopra adagiatevi le strisce di pasta frolla  e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 35/40 minuti. Potete variare le decorazione con stelle, cuori, etc

Condividi!

Un commento a “Crostata di quinoa con confettura di mirto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *