Coq au vin di GrandmaDuck

Tempo di preparazione:
Vi posto questa ricetta che ha preparato Alessia Bianchi, alias “Dolcezze di Nonna Papera” lo scorso week end.Siamo stati ospiti di Alessia per due piacevolissimi giorni a Faggeto Lario in frazione Lemna, un ridente paese sulle rive del lago di Como dove cultura e tradizione si tramandano da sempre, e dove Alessia abita e ama trascorrere il tempo in compagnia dei  suoi amici.Alessia è una, food and wine writer appassionata del mondo dell’ enogastronomia ed è una vera esperta della cucina a “fuoco lento” con cotture lunghe.La passione dell’ enogastronomia ha fatto seguito alla sua vera passione,  quella per le  cene con gli amici, che cura nel minimo dettaglio dal menù, ai vini, alla preparazione della tavola, all’ambiente e all’accoglienza.
Eravamo in compagnia del “Nutrigenetist” Sacha Sorrentino, nutrizionista di IMBIO, di Roberta e Luca

Ama le cotture lente, i suoi piatti preferiti sono gli arrosti, i brasati, i bolliti e i risotti tutti piatti cotti nel vino o nella birra in cui con la cottura si genera in un intingolo molto gustoso e saporito e profumatissimo.

Il piatto qui sotto proposto ne è un esempio molto ben riuscito…

Nonostante la pioggia e il mio capitombolo sul finire della giornata,  è stato un week end piacevolissimo, da ripetere al più presto! Abbiamo anche fatto un giro panoramico del bel paesello sul lago!

Grazia Alessia per l’ospitalità e per la ricetta che ci ha preparato! :-)

Ingredienti per 3 persone:

  • 1 pollo a pezzi
  • 200 gr di pancetta
  • 15 cipolline
  • 50 gr di funghi porcini secchi
  • 1 bottiglia di Chianti
  • olio
  • timo, alloro
  • sale e pepe
  • farina e burro
Preparazione
Per prima cosa ha fatto dorare il pollo leggermente infarinato in una pentola. Una volta dorato lo ha messo da parte in un piatto.
Ha poi fatto un soffritto con la pancetta e l’olio, dopo qualche minuto ha aggiunto le cipolline e i funghi (che aveva messo a mollo in una scodella con l’acqua).

A questo punto ha appoggiato il pollo sul letto di cipolline e funghi, ha salato, pepato abbondantemente. Ha coperto con il vino rosso, aggiunto il timo, l’alloro e un dado.Lo ha lasciato cuocere 40 minuti girando ogni tanto.

Consiglio del mio chef: se la salsa rimane un po’ troppo liquida (tutto dipende dal vino usato) si può prendere una tazzina di caffè e mischiare un po’ di burro con un cucchiaio di farina e un cucchiaio di salsa e aggiungerlo.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *